ACCESSORI

Kymco scooter a tutto gas, ritorna Proma

Il marchio Proma furoreggiava negli anni Ottanta: mettendo le ali a ciclomotori come Ciao, Sì, Vespa e tanti altri. Ora ritorna con un kit dedicato al maxiscooter Kymco AK 550 e s chiude un cerchio: proprio da Proma nacque l’importazione degli scoter taiwanesi negli anni Novanta

Kymco scooter a tutto gas, ritorna Proma
Successo anni 80
Chi ha un po’ di argento nei capelli ricorda bene le marmitte Proma, che furoreggiavano negli anni Ottanta: mettevano le ali ai ciclomotori Ciao, Sì, Vespa, nati per arrivare ai 40 km/h previsti dal codice, e spinti fino a toccare i 60- 70 km/h, che per quei tempi erano un bell’andare. Ora il marchio Proma ritorna con una proposta attualissima, la prima di una serie: un kit di accessori performance è stato allestito per lo scooter Kymco AK550, il bicilindrico top di gamma accreditato di prestazioni elevate, 51 CV e 160 km/h. Per chi vuole esagerare ci sono anche un grintosissimo terminale di scarico slip-on (cioè da montare senza modifiche in sostituzione di quello standard, conservando i collettori di scarico originali) limited edition, con il corpo centrale in alluminio e il fondello in carbonio, e poi un diverso portatarga e il cupolino sportivo, decisamente più basso e più aerodinamico del protettivo parabrezza di serie.
È curioso ricordare che proprio dalla Proma ebbe origine la Kymco Italia. L’azienda venne alla luce in un garage nel 1976, sulla spinta dei fratelli Franco e Stefano Gianotti, quest’ultimo oggi legale rappresentante KMI, Kymco Italia. Le marmitte Proma ebbero un gran successo fino agli anni Novanta, quando con l’entrata in vigore di nuove limitazioni l’azienda virò verso l’importazione degli scooter Kymco, diventandone importatore ufficiale nel 1991.
Proma però ha sempre continuato a operare, con la collaborazione di fornitori esterni, producendo particolari richiesti dagli appassionati per il restauro di modelli vintage. E adesso ricomincia con questo che viene definito un ritorno alle origini: «Un omaggio alla memoria di mio fratello e alle sue intuizioni – spiega Gianotti riferendosi al fratello scomparso qualche anno fa per un incidente sul lavoro –, grazie al quale l’eccellenza Proma si unisce inesclusiva all’eccellenza dei veicoli Kymco: possiamo celebrare il ritorno di un grande marchio, che è stato, è e continuerà a essere sinonimo di qualità e di prestazioni elevatissime».

 



ACCESSORI CORRELATI
  • Parti speciali
    24 Maggio 2021
    Il motore Kymco di 300 cm³ offre eccellenti prestazioni già così com’è, ma per chi non si accontenta Polini Motori propone questo variatore Maxi Hi-Speed sviluppato espressamente per lo scooter Agility 300i E4 del marchio taiwanese: si monta al posto dell’originale senza necessità di modifiche e garantisce un sensibile incremento delle prestazioni sia in ripresa che in allungo.
  • Parti speciali
    27 Luglio 2020
    Il nuovo impianto di scarico è realizzato in acciaio inox ed ha un design aggressivo, ma soprattutto permette di ridurre i pesi e ottimizzare l’erogazione. È realizzato a mano da esperti artigiani ed è omologato per l’uso stradale
  • Parti speciali
    12 Agosto 2019
    I tranquilli scooterini di Kymco diventano più scattanti grazie al kit variatore messo a punto da Polini. Gli interventi permettono di far lavorare il motore con curve di erogazione più grintose che rendono più “brucianti” le partenze
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet