NOVITA' MOTOCICLISMO

Le maxienduro del 2024: ecco le novità una per una

Il segmento delle imponenti crossover è tra i più combattuti in Italia e nei prossimi mesi arriveranno sul mercato parecchie novità. Vediamole una per una

Le maxienduro del 2024: ecco le novità una per una

Permettono di viaggiare nel massimo del comfort, sono divertenti su asfalto ed efficaci anche in fuoristrada, hanno una dotazione elettronica completissima e, senza le valigie, si usano serenamente anche in città. Le maxienduro sono le moto più richieste dagli appassionati e sempre più case stanno rafforzando la propria presenza in questo ambitissimo segmento. Per il 2024, molti modelli si sono rinnovati, altri sono totalmente inediti: è arrivato il momento di tirare le somme e analizzare i nuovi modelli che debutteranno il prossimo anno.

 

BMW R 1300 GS: quante novità!

 

La regina 1250 ha ceduto il testimone alla nuova generazione che è già disponibile nelle concessionarie a un prezzo poco superiore al passato: 20.850 euro (chiavi in mano). Noi la abbiamo già provata e ve la raccontiamo qui. La GS è cambiata da cima a fondo: il motore boxer è più potente (145 CV), più leggero e meno ingombrante; Telelever e Paralever diventano EVO, che si traduce in maggior rigidità; l’estetica è più snella; la posizione di guida d’attacco ma altrettanto confortevole. Insomma, la R 1300 GS è un'evoluzione profonda, che migliora a tutto tondo un progetto già vincente. Basterà per difendere trono, scettro e corona?

 

Ducati Multistrada V4 S Grand Tour

 

La traveller di Borgo Panigale è a pochi passi dalla vetta e, anche se non ci sono grandi novità, per il 2024 si presenta con una versione completissima. Basata sulla “S”, la Grand Tour si fa notare per la colorazione dedicata e offre una ricca dotazione di accessori montati di serie: borse laterali rigide, cavalletto centrale, selle riscaldabili, faretti aggiuntivi, sensori pressione gomme e radar per sfruttare il cruise control adattivo e il monitoraggio dell’angolo cieco. Tutti gli elementi elencati sono disponibili anche singolarmente, ma questo allestimento permette di risparmiare 700 euro: il prezzo della V4 Grand Tour, infatti, è di 27.590 euro f.c. Confermato quindi il motore V4 Granturismo da 170 CV, abbinato a un pacchetto elettronico di ultima generazione. Anche lei è già passata tra le nostre mani: se siete curiosi di sapere come va, cliccate qui!

 

Honda CRF1100L Africa Twin: nuove versioni

 

L’endurona di Tokyo sembra sempre fedele a sé stessa, ma per la prossima stagione presenta svariate novità, prima tra tutte la Adventure Sports (qui tutti i dettagli). Questo allestimento si fa notare principalmente per il cerchio anteriore da 19”, ideale per chi predilige la guida su strade asfaltate e occasionalmente affronta il fuoristrada. Quella con il cerchio da 21”, invece, sarà disponibile anche in versione ES, cioè con sospensioni elettroniche Showa EERA. I tecnici hanno colto l’occasione per aggiornare anche l’estetica e il cambio automatico DCT, sempre disponibile come optional. Tra le gambe pulsa sempre un propulsore bicilindrico frontemarcia da 102 CV ma, rispetto al passato, offre un po’ più di coppia a un regime di rotazione più basso.

 

Moto Guzzi Stelvio: è tornata

 

Nuove linee e un pacchetto tecnico di ultima generazione: la casa di Mandello rientra nel segmento con un progetto tutto nuovo e ancora più vicino alle avversarie (leggete qui come è fatta). Il cuore di questa novità è il motore bicilindrico a V montato in posizione trasversale, come da tradizione Guzzi. Il “Compact Block” condiviso con la V100 Mandello è raffreddato a liquido e, con i suoi 1.042 cm3, tocca i 115 CV di potenza massima. All’anteriore c’è un cerchio da 19” e le sospensioni (disponibili anche a controllo elettronico) sono a corsa lunga per poter affrontare anche un po’ di off-road. L’elettronica è completata dai radar che supportano sistemi come il cruise control adattivo e il monitoraggio dell’angolo cieco. Il prezzo non è ancora stato dichiarato.

 

Moto Morini X-Cape 1200: maxi eccessibile?

 

La nuova ammiraglia della casa italiana monta motore Corsa Corta Evo bicilindrico a V di 87°, rinnovato e omologato Euro5+, con una potenza che dovrebbe superare i 125 CV. A livello di ciclistica troviamo un telaio con struttura anteriore in alluminio, reggisella in tubi d’acciaio e forcellone in alluminio con sospensioni Marzocchi regolabili e freni Brembo. La sella è a 84,5 cm. Di serie ci sono 4 riding mode, ABS e controllo di trazione entrambi cornering, quickshift, cruise control, cruscotto TFT da 7” con navigatore, fari a LED, parabrezza regolabile, sensori per gli angoli ciechi sugli specchietti e predisposizione per il radar. Volete saperne di più? Cliccate qui per leggere l'articolo completo.

 

MV Agusta LXP Orioli: super esclusiva

 

Prodotta in serie limitata (500 esemplari) la maxi crossover di Schiranna (guardatela qui) è un tributo alla vittoria di Edi Orioli con la “nonna” Cagiva Elefant alla Parigi Dakar del 1990. La LXP monta un motore tre cilindri di 931 cm3 da 124 CV. Le vibrazioni sono ridotte al minimo grazie all’adozione di un sistema con contralbero, mentre i cavalli sono “imbrigliati” da un’elettronica avanzata con piattaforma inerziale a 6 assi e 4 riding mode. Le ruote sono da 21” davanti e 18” dietro, le sospensioni completamente regolabili e il telaio perimetrale è in alluminio. Peso 224 kg e costerà circa 30.000 euro.

 



NOTIZIE CORRELATE
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Speciale consumi di 62 auto
Green Planet