NOVITA' MOTOCICLISMO

Zona rossa, arancione e gialla: ecco le regioni che cambiano status

Abruzzo, Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana passano dalla gialla alla zona arancione. In attesa del rapporto dell’ISS sui dati del contagio che dovrebbe essere pubblicato nelle prossime ore, il Presidente dell'Abruzzo, Marco Marsilio, ha anticipato con una nota quali saranno i principali cambiamenti

Zona rossa, arancione e gialla: ecco le regioni che cambiano status
Cambio zona
Il Presidente dell'Abruzzo, Marco Marsilio ha anticipato i risultati del rapporto ISS sulla situazione epidemiologica in Italia. In base ai numeri riferitigli dal Ministro Speranza alcune regioni oggi inserite nella zona gialla scivolano nella arancione: Abruzzo, Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana. Il provvedimento che sancisce il passaggio entrerà in vigore da mercoledì. Fuori dal provvedimento una delle regioni più a rischio, la Campania, assieme al Veneto, tra le più accreditate nelle ore scorse.
L'Alto Adige invece ha giocato d’anticipo e dal giallo ha deciso da solo (possibilità prevista dal DPCM) di rientrare in zona rossa ancor prima che i tecnici del governo lo chiedano, aggiungendosi così alle regioni del nordovest in lockdown.
Difficile invece, ci possa essere un eventuale miglioramento delle condizioni delle regioni già rosse che sono Lombardia, Valle d'Aosta, Calabria e Piemonte. I numeri dei contagi, attualmente, restano molto alti...
Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle normative che regolamentano le restrizioni, colore per colore.

Ultima ora: tutta l'Italia potrebbe passare in zona rossa, clicca qui per saperne di più.

Zona rossa - spostamenti e circolazione
Ricordiamo che, all'interno delle zone rosse, ai cittadini viene fatto divieto di circolare per strada - a piedi, in auto, in moto o a bordo dei mezzi pubblici - se non per motivi di lavoro, necessità o urgenza. In ogni caso, il motivo andrà indicato sull’autocertificazione, da compilare e consegnare alle forze dell’ordine in caso di controllo.

Clicca qui per sapere cosa è vietato nelle zone rosse e quali negozi rimangono aperti

Zona arancione - spostamenti e circolazione
All’interno della zona arancione, i cittadini possono liberamente spostarsi (cioè senza autocertificazione) solo all’interno del proprio comune. Per spostarsi al di fuori del comune o uscire dalla regione servono “validi motivi”, anche in questo caso da indicare sul modulo predisposto

Clicca qui per sapere cosa è vietato nelle zone arancioni e quali negozi rimangono aperti

Zona gialla - spostamenti e circolazione
Quelli inseriti nella zona gialla, cioè a rischio moderato, sono attualmente i territori in cui i cittadini godono delle maggiori libertà anche in fatto di spostamento  e circolazione. Nelle zone gialle ci si può spostare (ad eccezione delle fasce orarie notturne di coprifuoco 22.00-05.00) senza particolari motivazioni di lavoro o di urgenza. Ci si può spostare da un comune ad un altro e anche raggiungere un’altra regione, purché ovviamente gialla.

Clicca qui per sapere cosa è vietato nelle zone gialle e quali negozi rimangono aperti

Clicca qui per capire quando e dove va usato il modulo di autocertificazione e per scaricarlo

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    15 Gennaio 2021
    In vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021, il nuovo Dpcm firmato da premier Conte vieta per l’intero periodo gli spostamenti tra regioni. Confermati anche coprifuoco e le eccezioni alle regole generali che permettono di far visita ad amici e parenti
  • News
    27 Dicembre 2020
    Oggi è il V-day, il giorno del vaccino per il Covid-19, e le fiale prossimamente potranno essere trasportate e consegnate anche dai riders. Ecco la borsa sviluppata dall’italiana Gio’Style in grado di mantenere la temperatura tra i -80 e i -70 C°
  • Politica e trasporti
    24 Dicembre 2020
    Dalla Vigilia a Santo Stefano lockdown nazionale. Vietato uscire di casa e circolare per strada se non per i consueti motivi di urgenza, lavoro o necessità. Concessi visita ai parenti e trasferimento nella seconda casa, perché nella stessa regione, Ovviamente è concesso recarsi nei negozi aperti: ecco quali sono