NOVITA' MOTOCICLISMO

Spostamenti tra regioni e comuni, nuovo Dpcm: le regole per circolare in moto

Il nuovo Dpcm prevede sia regole valide per tutto il paese, che misure  regionali “calibrate” in base a differenti aree di rischio con zone rosse e gialle. L'autocertificazione è necessaria per spostarsi durante il coprifuoco attivo in tutta Italia dalle 22.00 alle 5.00. Le regioni a maggior rischio saranno "blindate": vietati gli spostamenti al loro interno e verso altre zone d'Italia

Spostamenti tra regioni e comuni, nuovo Dpcm: le regole per circolare in moto
Spostamenti e autocertificazione
Coprifuoco dalle 22.00 in tutta Italia, didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, chiusura dei centri commerciali nel weekend e divisioni del Paese in tre aree in base agli scenari di rischio che tengono conto delle valutazioni di Iss e Consiglio superiore di sanità. Queste le misure previste dal nuovo Dpcm firmato da premier Conte. Ci sono qindi tre livelli di restrizioni, uno generico valido per tutta Italia che si applicherà di fatto alle regioni a rischio moderato, queste regole si inaspriranno per quelle regioni considerate a rischio grave definite a livello 3 o zone arancioni e per quelle a rischio gravissimo definite a livello 4 o zone rosse. I provvedimenti saranno valutati su base settimanale, e avranno la durata minima di 15 giorni: quindi se una Regione entra in livello 4, vi rimarrà per due settimane.

Clicca qui per le differenze tra zone rosse, gialle e arancioni.

Regole generali valide in tutta Italia

Coprifuoco, spostamenti tra regioni, autocertificazione
- Il decreto estende il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00: in questa fascia oraria ci si potrà sposare solo per comprovati motivi di lavoro o di urgenza da indicare sull’autocertificazione, ai cittadini viene fatto divieto - in quella precisa fascia oraria -  di circolare per strada, a piedi, in auto, in moto o con i mezzi pubblici.
- Prevista la chiusura di bar e ristoranti alle 18 (ma con la possibilità di restare aperti per il pranzo della domenica).
- Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.
- Chiusura dei corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.
- Capienza massima nel trasporto pubblico ridotta al 50%.
- In ogni caso resta fortemente sconsigliato qualsiasi genere di spostamento con mezzi pubblici o privati.

Regole per gli spostamenti in moto o in auto: mascherina
A prescindere dall’orario e dal tragitto, per quanto riguarda in particolare l’utilizzo della mascherina, valgono le regole che già abbiamo sperimentato nei mesi precedenti. La mascherina (che va sempre portata con sé ed indossata anche all’aperto) può non essere indossata se si è in auto da soli o con i congiunti. Stesso discorso per le moto: da soli o con congiunti non è obbligatoria. Ricordiamo poi che già durante il lockdown non era obbligatoria indossando il casco integrale.

Regole per le regioni in livello 3 (zona arancione)
- Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla regione, se non per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza (necessaria l'autocertificazione). Consentiti spostamenti per andare a scuola e il rientro nel proprio domicilio o nella propria residenza.
- Vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non disponibili nel proprio comune.
- Sospese le attività dei servizi di ristorazione come bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio.

Regole valide per le regioni in livello 4 (zona rossa)
- Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla regione. 
- Vietati gli spostamenti all’interno del territorio stesso (sempre salvo necessità e urgenza).
- Chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie ededicole; chiusi i mercati di generi non alimentari.
- Chiusa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22,00 la ristorazione con asporto.
- Sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto (stop quindi a crossodromi e piste).
- Attivata la didattica online per gli studenti a partire dalla seconda media.

Le Regioni che  sarebbero a rischio lockdown a livello 4 sono Lombardia, Piemonte, Alto Adige, Valle d’Aosta e Calabria. La decisione verrà presa oggi.

Cliccate qui per sapere tutto sull'obbligo di indossare la mascherina in moto.

Cliccate qui se volete saper tutto quello che serve per ottenere il bonus bici.

C
liccate qui per il modulo di autocertificazione per gli spostamenti.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    21 Gennaio 2021
    I chiarimenti del Governo aprono alla possibilità di raggiungere la seconda casa, anche se fuori dalla regione di residenza o in zona rossa. La “concessione” è valida per i proprietari (o gli intestatari del contratto di affitto) e i familiari conviventi
  • Politica e trasporti
    15 Gennaio 2021
    In vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021, il nuovo Dpcm firmato da premier Conte vieta per l’intero periodo gli spostamenti tra regioni. Confermati anche coprifuoco e le eccezioni alle regole generali che permettono di far visita ad amici e parenti
  • News
    27 Dicembre 2020
    Oggi è il V-day, il giorno del vaccino per il Covid-19, e le fiale prossimamente potranno essere trasportate e consegnate anche dai riders. Ecco la borsa sviluppata dall’italiana Gio’Style in grado di mantenere la temperatura tra i -80 e i -70 C°