NOVITA' MOTOCICLISMO

Royal Enfield, la Hunter prende forma?

In rete girano le prime foto spia di quella che potrebbe essere la Royal Enfield Hunter, paparazzata lungo la Chennai-Trichy highway, nel sud-est dell'India. Si tratta chiaramente di un prototipo, ma l'idea che si tratti di una moto stradale ispirata al passato è confermata

Royal Enfield, la Hunter prende forma?
Nuovo modello?
A inizio anno giravano voci sulla possibilità che Royal Enfield stesse lavorando allo sviluppo di due nuove moto, la Sherpa e la Hunter. In quei giorni a stimolare questa ipotesi era stata la richiesta di copyright per i nomi Sherpa e Hunter, probabilmente per motociclisti alle prime armi o alla ricerca di moto poco impegnative.
Se per la prima si ipotizza possa trattarsi di una scrambler (il fatto che prenda il nome da una nota etnia di alpinisti nepalesi lascia pochi dubbi), per quanto riguarda invece la Hunter il mistero potrebbe iniziare a chiarirsi.
Ancora nulla di certo, però dai blog indiani arrivano immagini di una moto stradale dalle linee "camuffate" ma chiaramente classiche, un mix tra la Interceptor 650 e la Bullet, con un immancabile faro tondo, un bel serbatoio a goccia a caratterizzare la parte centrale del mezzo e una coda con parafango voluminoso nella zona posteriore. Una "classic", senza dubbio.
Le immagini sono scattate lungo la Chennai-Trichy highway, una strada veloce nel sud-est dell'India, zona della sede di Royal Enfield.
Se la carrozzeria inizia a delinearsi, poco si sa del comparto meccanico. A guardar bene le immagini, il motore sembra essere un monocilindrico, probabilmente lo stesso "350" raffreddato ad aria con distribuzione a singolo albero a camme in testa (Un propulsore capace di erogare circa 20 CV) utilizzato su un'altra prossima novità della casa indiana, la Meteor (di cui vi abbiamo scritto in questo scoop). A guardarle le due moto si assomigliano un pochino, anche se è chiaro come la Meteor vada verso il mondo cruiser, mentre la Hunter sia più vicina allo stile delle moto stradali Anni 60. Come la Interceptor 650, per intenderci.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Fuoriserie
    22 Luglio 2020
    Si chiama MJR Roach questa special post-atomica firmata dal centro R&D inglese di Royal Enfield, realizzata sulla base della Himalayan. Tra le chicche il turbocompressore che porta la potenza massima del monocilindrico ad aria da 24 CV a 50
  • News
    21 Luglio 2020
    Se siete convinti che le Royal Enfield siano moto per andare a passeggio, dovrete ricredervi molto presto: il marchio indiano ha annunciato che correrà ufficialmente nel campionato americano di flat track, categoria Production Twins, a partire dal mese di agosto. E il prototipo che vi parteciperà è parecchio interessante...
  • News
    14 Luglio 2020
    Con un totale di 196 immatricolazioni, a giugno la Interceptor 650 di Royal Enfield ha conquistato il primo posto nelle classifiche di vendita inglesi, scalzando dal trono la BMW R 1250 GS. Il merito va alla qualità del prodotto e all'efficace politica di sviluppo della casa indiana