NOVITA' MOTOCICLISMO

Harley-Davidson: venduta la 5 milionesima moto

Con un tweet Harley-Davidson ha annunciato la sua cinquemilionesima vendita: la moto - una Heritage Classic MY 2019 - è uscita dallo stabilimento di York lo scorso 8 maggio e, rivenduta dal concessionario ufficiale Bull Falls nel Wisconsin, è stata acquistata da Walter Barlett, divenuto fortunato proprietario di una moto molto “speciale”

Harley-Davidson: venduta la 5 milionesima moto
5.000.000!
Fondata ufficialmente il 28 agosto 1903 con il primo vero stabilimento aperto tre anni dopo in Juneau Avenue, dove c’è ancora il quartier generale, Harley-Davidson è tra le più antiche Case motociclistiche al mondo, forte di innumerevoli successi conquistati e traguardi raggiunti in oltre 100 anni di storia. L’ultimo è arrivato solo pochi giorni fa, con un tweet che annunciava la vendita numero 5.000.000: uscita dallo stabilimento di York, in Pennsylvania, lo scorso 8 maggio e rivenduta dal concessionario ufficiale Bull Falls Harley-Davidson a Wausau, nel Wisconsin, la moto è stata acquistata da Walter Barlett, divenuto così fortunato proprietario di una moto - una Heritage Classic MY 2019 - certamente “speciale” proprio per l’importante significato che porta con sé. Rimane da chiedersi quale sarà e quando arriverà il prossimo traguardo: oltre ai tanti successi, la Casa americana ha infatti attraversato anche numerosi momenti difficili, specialmente negli ultimi anni, con i dazi europei e americani, i contrasti con Trump, la delocalizzazione della produzione e, in generale, un calo delle vendite che per forza di cose s’inserisce in un contesto tutto nuovo, con la conseguente necessità di tentare nuove strade per risollevarsi. Da qui, il piano rivoluzionario più volte annunciato che, oltre alla prima elettrica - la LiveWire - porterà sul mercato tanti nuovi modelli, tra cui le attese Pan America, Custom e Streetfighter, delle quali già abbiamo avuto qualche assaggio con la presentazione dei nuovi motori.  



Un po’ di storia

Come molte aziende che per prime hanno iniziato a produrre moto, anche Harley-Davidson ha iniziato a lavorare in un piccolo garage, nel 1902 a Milwaukee. In quell’anno i ventenni William Harley e Arthur Davidson hanno realizzato il primo prototipo di bicicletta motorizzata. In seguito si sono aggiunti i due fratelli di Davidson, William e Walter e della produzione dei primi due anni furono venduti tre esemplari. La società è stata fondata ufficialmente il 28 agosto 1903 e nel 1906 è nato il primo vero stabilimento, in Juneau Avenue, dove c’è ancora il quartier generale. I primi successi sono arrivati con le commesse delle forze di polizia americane, tutt’ora molto fedeli a questo marchio. Dopo le moto monocilindriche, il primo bicilindrico a V che ancora oggi è alla base della produzione è stato introdotto nel 1909. In seguito sono arrivate le forniture all’esercito per la prima guerra mondiale, e nel 1920 Harley-Davidson è diventata la più grande industria motociclistica del mondo. La produzione senza innovazione ha portato a una profonda crisi agli inizi degli anni Settanta, quando le moto americane hanno dovuto misurarsi con i prodotti giapponesi. Passata alla AMF e tornata nel 1981 alla famiglia Davidson, le Harley sono tornate a essere richiestissime e di tendenza. 


NOTIZIE CORRELATE