NOVITA' MOTOCICLISMO

Furti moto: nel 2022 cresciuti di oltre il 16%

Impegnate nel prevenire e reprimere tutte le forme di criminalità, le Forze dell’ordine faticano, almeno in Italia, a contrastare il fenomeno dei furti moto. Rispetto al 2021, il 2022 registra infatti numeri in crescita, con oltre 30mila moto e scooter rubati ed un tasso di recupero che nemmeno arriva al 40%. Ecco i dati raccolti dal Report di Viasat

Furti moto: nel 2022 cresciuti di oltre il 16%

Furti in aumento
Nel corso dell’anno appena conclusosi, in Italia, sono stati rubati più di 30mila veicoli tra moto, scooter e ciclomotori. Un dato preoccupante, superiore di oltre il 15% rispetto a quello registrato nel corso del il 2021. Questo quanto emerge dal rapporto diffuso da Viasat. Più nel dettaglio, stando alle ultime stime della Polizia Locale, il report parla di 31.138 veicoli rubati tra moto, scooter e ciclomotori (il 16,59% in più rispetto all’anno precedente). Praticamente 2.595 al mese, più di 86 al giorno e quasi 4 ogni ora. Vediamo quali sono le regioni più a rischio, quali i modelli “preferiti” dai ladri e come siamo invece messi dal punto di vista dei ritrovamenti.

Le regioni più a rischio
La Campania si conferma la regione più a rischio con quasi 7mila furti l’anno (quasi il +4% rispetto all’anno precedente), seguono la Sicilia con 5.569 (+45%) e il Lazio con 5.210 (+7%). Appena giù dal “podio” la Lombardia con 4.141 (però con un inquietante +23,43%). Tutte le regioni italiane hanno numeri in crescita tranne il Friuli Venezia Giulia, la Basilicata e la Sardegna che registrano percentuali in calo.

Le moto preferite dai ladri
In cima alla classifica degli scooter più venduti in Italia, gli SH di Honda sono anche i preferiti dai ladri con addirittura 6.378 furti (quasi il 20% sul totale). A seguire l’Aprilia Scarabeo (1.378 furti) e il Liberty della Piaggio (1.363 furti), il Beverly (1.114) e la Vespa (1.040) e poi il Tmax, l’Agility e il People di Kimco.

Pochi recuperi
Anche su fronte dei ritrovamenti, le notizie non sono buone. Se ne recuperano infatti solo poco più di 12mila, il 39% di quanto viene rubato. Delle 19mila moto restanti se ne perdono le tracce. Le uniche Regioni che superano il 50% dei ritrovamenti sono: Liguria (la più virtuosa con il 65,23%), l’Emilia Romagna (63,56%) la Toscana (60,87%), il Trentino Alato Adige (59%) e il Veneto (53%).
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    25 Luglio 2022
    Leggermente in calo durante i mesi dei lockdown, il numero dei furti di moto e scooter è tornato a crescere nel corso di tutto il 2021. In base ai dati, il totale di veicoli a due ruote rubati in Italia ha raggiunto quota 26.707. Di questi, solo il 36% è tornato al legittimo proprietario. Ecco le regioni più a rischio e i modelli “preferiti” dai ladri 
  • News
    09 Maggio 2022
    Quando si è “del mestiere”, per rubare uno scooter col bloccasterzo inserito bastano una chiave tripla e poco meno di tre minuti. Anche in pieno giorno ed in una via elegante e molto trafficata. Ecco cos’è successo ad un motorino parcheggiato nel cuore di Posillipo…
  • News
    24 Marzo 2022
    Il triste primato di regione più a rischio spetta alla Campania, seguita a notevole distanza da Lazio, Sicilia e Lombardia. I meno sfortunati invece – si fa per dire – sono gli abitanti della Liguria perché vengono ritrovati il 68% dei mezzi che si sono volatilizzati
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Speciale consumi di 62 auto
Green Planet