ACCESSORI

A Natale regala musica da biker

Idee regalo Natale 2017, musica per moto - Siete a caccia di regali? Se nella lista avete anche un motociclista amante della musica, un’ottima idea potrebbe essere quella di regalargli un disco ispirato all’universo delle due ruote. Ne esistono parecchi e per tutti i gusti...

A Natale regala musica da biker
Musica biker
Tra scrittori, registi e musicisti, l’universo delle due ruote ha ispirato negli anni centinaia di artisti. Dedicati alle motociclette possiamo infatti contare uno straordinario numero di libri, film e brani musicali, alcuni dei quali - incisi trenta, quaranta, o cinquant’anni fa -  rimasti indelebili nella memoria musicale di tutti i biker. Eccone una breve rassegna.

Wor  - Django Django
Iniziamo con un brano recente, contenuto nell’album inciso nel 2012 (intitolato con il nome della band, come da tradizione per gli album d’esordio) ed inserito dalla rivista Rolling Stone al 26° posto tra i 50 album più belli di quell’anno. Wor dei Django Django - band rock londinese nata nel 2009 - propone un rock a metà tra lo stile rockabilly e il country. Bellissimo il video, realizzato in India durante la festa religiosa Maha Kumbh Mela Grounds, che vede come protagonisti i membri di una compagnia di stunt che si esibiscono sul “Muro della Morte”, raccontando alla fine del video il loro mestiere di stunt e il rapporto quotidiano con la morte. Potete trovare il disco cliccando qui.

Dilly - Band of Horses
Contenuto nell’album Infinite Arms, terzo firmato dal gruppo indie rock Band of Horses, il brano Dilly è una ballata che mischia sapientemente pop e sonorità rock anni 60.
Anche in questo caso, a piacerci particolarmente è stato il video della canzone: in un classico scenario americano stile Easy Rider, i “motociclisti-ballerini” protagonisti della clip seminano il panico tra la gente grazie alla loro “terribile coreografia”. Divertente, benm fatto e assolutamente da vedere!
Qui il link ad Amazon per acquistare il disco nei vari formati disponibili, dal vinile all'mp3.

Ballad of Easy Rider - The Byrds
A proposito di ballate e di Easy Rider, torniamo indietro di qualche decennio e, più precisamente, al 1969. Una data storica per il cinema e per tutti i motociclisti, quando ciò apparve sugli schermi il grande capolavoro diretto ed interpretato da Dennis Hopper. Dello stesso anno anche il nono disco firmato dai mitici The Byrds Ballad of Easy Rider. Il brano, oltre a dare il titolo all’album del gruppo rock americano (è la 1a canzone nell’LP), fu anche colonna sonora della pellicola. Un vero e proprio must have.
Eccolo su Amazon disponibile nei vari formati.

Head Down - Rival Sons
Partecipano alla nostra rassegna anche i Rival Sons, rock band californiana fondata a Long Beach nel 2008. Estratto dal loro terzo disco, il brano Until The Sun Comes (fino a quando il sole sorge) racconta della folle notte di balli infuocatI vissuta da due amanti. Il protagonista del videoclip è però un pupazzo di plastica che, in sella a una moto da rally, si esibisce in incredibili acrobazie sulle dune di uno “strano” deserto. Un inno alle moto e…al corpo femminile. Vedere per credere.
Qui, su Amazon, potete acquistare il disco.

Born to be wild - Steppenwolf
Poteva forse mancare? Quello scritto da Mard Bonfire ed interpretato per la prima volta dagli Steppenwolf nel 1968 è forse il più celebre manifesto motociclistico musicale di tutti i tempi. Colonna sonora del già sopra ricordato Easy Rider,  Born to be Wild racconta di quell’incontenibile sentimento di libertà provato dai protagonisti della pellicola e, in definitiva, da chiunque salti in sella alla propria moto. 
Qui lo trovate in tutti i formati ancora disponibili

Black Rebel Motorcycle Club
Loro la moto ce l’hanno addirittura nel nome, scelto perchè ispirati dalla pellicola con Marlon Brando The Wild One.
Fondato nel 1998, il gruppo americano di alternative rock Black Rebel Motorcycle Club ha oggi all’attivo 7 album e, nel 2018, è prevista l’uscita del nono, “Wrong Creatures”. Per ripercorrerne l’evoluzione artistica, sarebbe quindi bello godersi il loro primo LP, pubblicato nel 2001 e disponibile su Amazon