NOVITA' MOTOCICLISMO

RedMax Scrambler, una special per fare offroad

Realizzata partendo da un leggerissimo telaio entro il quale è stato inserito il bicilindrico della Bonneville, questa scrambler special è stata realizzata per un cliente dal costumizzatore e preparatore inglese Steve Hillary di Redmax Speed Shopper. Tanti i dettagli unici, ma anche i pezzi presi in prestito da altre moto

RedMax Scrambler, una special per fare offroad
“Ultra rapid Scrambler”
Pochi giorni fa, le foto spia scattate in fase di test mostravano una scrambler made in Hinckley particolarmente ben equipaggiata per il fuoristrada. Una possente 1200 per la quale però non si sa di preciso quanto ancora si dovrà aspettare. Nel frattempo, oltre Manica, c’è qualcuno che, tanto impaziente da non poter aspettare un minuto di più, s’è rivolto a Steve Hillary di Redmax Speed Shopper chiedendogli di realizzare (praticamente ex novo) una scrambler in grado di affrontare autostrade e sentieri sterrati. Steve ha suggerito di partire proprio da uno dei nuovi telai Tracker Bonneville di Redmax, un pezzo molto leggero, che, forcellone compreso, sulla bilancia segna solo 16 kg. Al suo interno è stato “inserito” il motore Bonneville 865 abbinato ad un paio di carburatori Mikuni da 38 mm. Come scarichi si trovano invece tubi alti in acciaio inossidabile 2-in-2 terminati con silenziatori in lega in stile enduro degli anni 80. C’è anche un po’ di “cannibalismo”: le forcelle, completamente regolabili, sono state rubate da una Yamaha YZF-R6, le pinze freni Brembo provengono da una vecchia Ducati Monster, mentre i dischi sono di un’Aprilia Pegaso. Una caratteristica distintiva è invece la configurazione del proiettore Baja a doppia lampada alogena, richiesta dallo stesso committente che, evidentemente, aveva paura di perdersi in qualche buio sentiero dell’ Hampshire... A tal proposito, il serbatoio in lega XR a goccia, è particolarmente capiente con ben 10 litri di carburante. Altri dettagli sono poi la targa porta numero nascosta dalla borsa in cuoio, le manopole Biltwell marroni abbinati alla sella in pelle e un'estesa placca in alluminio per proteggere il motore durante le scooribande off-road. Il riasultato è una moto senza dubbio particolare, colorata in rosso Ferrari sbiadito abbinato a un elegante bianco perlaceo. 
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    06 Novembre 2018
    Si chiamano Ace e Diamond, la prima è un omaggio alle prime café racer e al celebre Ace Cafè di Londra, la seconda invece celebra il 60° anniversario della "prima" Bonneville del 1959. Ecco come sono fatte le novità di Triumph per il salone di Milano
  • News
    01 Novembre 2018
    Per il lancio della sua "ultima nata", Triumph ha organizzato una gara tra le squadre delle 8 nazioni dove vende più moto. Il team italiano composto da Belli, Lorenzin e Cecotti è arrivato al duello finale con i brasiliani: ecco il racconto di uno dei protagonisti, il "nostro" Alberto Cecotti che ha avuto il privilegio di guidare l'attesa Scramber 1200 in anteprima assoluta
  • News
    31 Ottobre 2018
    Dal meeting mondiale dei dealer Triumph arrivano le prime immagini di una nuova Speed Twin. Alcuni dettagli, come potenza motore e impianto frenante, potrebbero essere quelli della Bonneville T120, altri, quali forcella e doppio ammortizzatore regolabile, presi in prestito invece dalla Street Twin. La vedremo a EICMA?