NOVITA' MOTOCICLISMO

A Milano la moto elettrica si ricarica in 10 minuti

Inaugurata a Milano la prima colonnina per il pieno veloce dei veicoli elettrici. Un “distributore” con sistemi di ricarica a corrente continua o alternata con potenza fino a 50 kW, capace di “rifornire” una moto come l'Energica Eva in poche decine di minuti

A Milano la moto elettrica si ricarica in 10 minuti
Ricariche da 2 a 8 euro
E' nel Garage di via Ariberto, strada centrale di Milano, la prima colonnina di ricarica veloce di Spin8, marchio nato dalla collaborazione tra Resnova e Università degli Studi della Tuscia. Un erogatore che, negli intenti della start up italiana, vuole essere il primo di una rete nazionale di 57 punti di ricarica distribuiti nei centri storici, lungo le principali arterie di collegamento tra le città e in autostrada. Un progetto ambizioso che necessariamente richiederà dei mesi per essere completato, ma che guarda già all'Europa. La nuova infrastruttura, infatti, farà parte del circuito europeo Hubject voluto, tra gli altri, da BMW, Bosch e Daimler, che consentirà ai turisti stranieri in visita in Italia di fare il “pieno” di energia presso i “distributori” Spin8 e agli italiani muoversi nel Vecchio Continente seguendo la mappa delle colonnine abilitate che non dovrebbero differire molto da quella installata a Milano. Si tratta di un modello fast charger con erogatori di ricarica AC (corrente alternata) con potenza fino a 43 kW e DC (corrente continua) con limite a 50 kW. Una potenza, quest'ultima, che consente di rifornire la Energica Eva, la prima streetfighter abilitata al “rifornimento” veloce, di effettuare il “pieno” delle batterie da 11,7 kWh in poche decine di minuti. Naturalmente è possibile ricaricare anche con potenze inferiori per consentire il collegamento a scooter e altri veicoli elettrici. Le prese sono di tipo Mennekes per la ricarica AC, mentre per la DC sono disponibili i connettori con standard europeo e americano, il CCS Combo 2, e quello giapponese, il CHAdeMO. Per fare sbloccare gli erogatori, fare il “pieno” e pagare è necessario essere dotati della RFID Card o dell'app per smartphone rilasciata da Spin8. Con quest'ultima, ci si può autenticare e saldare il conto semplicemente scattando una fotografia al codice QR sopra l'erogatore. Tra le altre funzioni dell'applicazione disponibili in futuro ci sono anche la mappa per la ricerca dei punti di ricarica Spin8 e del circuito europeo Hubject, nonché la navigazione guidata per raggiungere l'erogatore. Il costo del “rifornimento” durante i primi sei mesi di sperimentazione oscilla da 2 a 8 euro, a seconda della alla velocità scelta e della durata della ricarica, e includono 3 ore di parcheggio gratuito.


NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    08 Ottobre 2019
    La società petrolifera si affaccia al mondo della mobilità elettrica presentando a Vicenza due progetti per la ricarica pubblica e privata dei veicoli a batterie. Il primo riguarda l’installazione nelle stazioni di servizio cittadine e autostradali di colonnine a ricarica rapida, il secondo è relativa all’offerta di wall box e colonnine per il “rifornimento” domestico o aziendale
  • Green Planet
    07 Marzo 2019
    Con l’obbiettivo dei 28.000 punti di ricarica pubblici da raggiungere entro il 2020, Enel è oggi tra i principali fornitori di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici. Per trovare (e prenotare) quello più vicino, c’è la nuova App Enel X Recharge, che guida il motociclista fino alla colonnina e gli fornisce Tutte le informazioni sullo stato di ricarica direttamente sullo smartphone
  • Green Planet
    01 Dicembre 2018
    Siglata in Germania un'intesa tra Bosch e Clever Tanken, sito tedesco che "mappa" le stazioni di servizio sul territorio, per aggiungere nella app una funzione per ricercare le colonnine di ricarica per veicoli elettrici. Sarà così possibile individuare 11.500 stazioni di “rifornimento”, sapere in anticipo quali saranno i connettori liberi, il prezzo della ricarica e pagare con in un click