NOVITA' MOTOCICLISMO

Le altre moto dei CHiPs

Chi è stato un appassionato della serie televisiva CHiPs, ma anche dei film polizieschi americani degli anni 70 avrà certamente notato che gli agenti in moto, contrariamente a quello che si può pensare, non erano mai in sella a delle Harley-Davidson. Soprattutto in quegli anni, infatti, la polizia americana ha "tradito" il marchio americano concedendosi "digressioni" italiane e giapponesi. Ecco le due più celebri

Le altre moto dei CHiPs


Un rapporto ininterrotto (o quasi)
Per quanto la fornitura di Harley-Davidson alle forze dell'ordine sia iniziata quasi 100 anni fa, il rapporto non è stato di totale e ininterrotta "fedeltà". In alcuni momenti storici (come gli anni 70, un periodo di grave crisi per l'azienda) i dipartimenti dei vari stati si sono rivolti ad altre case motociclistiche per rinnovare il loro parco moto. Tra le più famose alternative ci fu la Moto Guzzi V7 Ambassador 750 (dalla quale la casa italiana derivò poi la V7 California: ecco spiegata l'origine del nome), attiva nelle strade di Los Angeles nei primi anni 70 e vista anche in vari film dell'epoca come Harold & Maude.


 
Ma i CHiPs viaggiavano in Kawasaki
Le Kawasaki KZ in forza alla fine degli anni 70 alla polizia autostradale di Los Angeles sono invece rese famose dal telefilm CHiPs (California Highway Patrols). Questa moto "straniera" divenne un simbolo conosciuto e ammirato in tutto il mondo  nelle mani degli agenti Baker e Poncherello: per la cronaca, i due protagonisti della serie erano dotati di KZ 900 nelle prime due stagioni e di KZ 1000 nelle restanti annate del telefilm.
 
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    13 Febbraio 2019
    L'ultima nata della Casa di Mandello del Lario sarà a fine mese dai concessionari e già ora si possono prenotare i test ride. La TT è solo il primo modello di una nuova famiglia di Guzzi, Oberdan Bezzi non ha perso tempo e ha immaginato come potrebbero essere
  • News
    11 Febbraio 2019
    Entrata ufficialmente in produzione, la Moto Guzzi V85 TT arriverà nelle concessionarie europee entro la fine di febbraio. Gli appassionati che già si sono prenotati per i test ride hanno toccato quota 8mila, confermando così la curiosità per un modello decisamente atteso
  • News
    01 Febbraio 2019
    Come promesso, la FMI ha aperto le iscrizioni per la stagione 2019. Le novità di quest’anno riguardano in particolari il nuovo Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance e la nuova classe 2T Italian GP: il primo avrà come protagoniste le V7 III di Mandello, la seconda le 2 tempi massimo 250 cm3 costruite dal 1999 in avanti