NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki GPZ 900R, torna nel 2020?

Secondo la rivista giapponese Young Machine, Kawasaki potrebbe avere "in canna" una riedizione della mitica GPZ 900R. La base sarebbe quella della Z 900, mentre le sovrastrutture richiamerebbero molto da vicino la  capostipite anni 80. La Suzuki Katana avrà una degna rivale?

Kawasaki GPZ 900R, torna nel 2020?
Arriverà davvero?
La Kawasaki GPZ 900R è un modello importantissimo per la casa giapponese: presentato nel 1984, per un certo periodo fu la moto di serie più veloce del mondo, grazie ai suoi 260 km/h garantiti da un moderno quattro cilindri in linea da 115 CV. L'aurea di moto mitica venne rilanciata persino da Hollywood, che la scelse come "co-protagonista" di un film altrettanto "storico". Il mitico Maverick di Top Gun era in sella a una GPZ 900 quando "inseguiva" gli F16 in decollo sulla pista della base militare di Miramar, in California.
La GPZ venne prodotta fino al 1999 ma adesso, almeno stando a quanto raccontato dalla rivista giapponese Young Machine, potrebbe tornare. Sembra infatti che Kawasaki stia realizzando una riedizione della GPZ, utilizzando come base di partenza ciclistica e motore della Z 900. La moto, dunque, verrebbe solo corredata di una riedizione moderna, ma non troppo, della carenatura di 40 anni fa (qui sopra un disegno di come potrebbe essere), un'operazione che richiama molto da vicino quella fatta da Suzuki con la Katana. La naked di Hamamatsu infatti ha tracciato una via, quella delle stradali vintage anni 80, che potrebbe essere parecchio interessante in termini di appeal e vendite. La GPZ, se confermata, andrebbe a fare compagnia nel listino Kawasaki alla Z 900 RS, altra bella neo retrò anch'essa realizzata partendo dalla Z 900. Una coppia di sicuro fascino. Insomma, se Young Machine ci ha visto ancora una volta giusto, il prossimo autunno a EICMA potremmo ammirare da vicino un remake davvero interessante. Staremo a vedere! 
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Giugno 2019
    SBK 2019 Misano Gara 2 – Sul circuito di Misano trionfa Jonathan Rea, dopo un bel duello con Toprak Razgatlioglu. Il podio è tutto Kawasaki con Leon Haslam terzo, che riesce ad avere la meglio su Alex Lowes. Cadono Melandri e Bautista: lo spagnolo chiude 14esimo. Classifica e ordine d’arrivo, prossima gara a Donington Park
  • News
    23 Giugno 2019
    Superbike Misano, risultati Superpole  race – Alvaro Bautista ha tagliato per primo il traguardo nella gara sprint disputata a Misano. Lo spagnolo ha preceduto Alex Lowes e Leon Haslam, mentre Jonathan Rea è scivolato ed è riuscito a ripartire chiudendo quinto davanti a Melandri
  • News
    22 Giugno 2019
    Superbike Misano, risultati Gara1 – Jonathan Rea ha vinto una gara fortemente condizionata dallla pioggio e che ha visto ben tre partenze. Straordinario secondo posto di Tom Sykes, che porta sul podio la BMW, seguito da Alvaro Bautista. Sesto posto di Marco Melandri, primo pilota italiano al traguardo