NOVITA' MOTOCICLISMO

Italjet Dragster Panigale V2: ecco l'opera firmata Kardesign

Prendete uno scooter dalle forme e dalle linee decisamente azzardate ed abbinatelo a quelle di una purosangue come la Panigale V4. Il risultato, firmato Kardesign, lo vedete nella foto qui sotto. Cosa ne dite?

Italjet Dragster Panigale V2: ecco l'opera firmata Kardesign
Italjet Dragster Panigale V2
Tornato la scorsa primavera dopo quasi vent’anni di assenza, l’Italjet Dragster rappresenta nella categoria uno dei più estremi ed originali modelli mai immaginati e  costruiti. Alcune soluzioni tecniche sono da moto sportiva, come la sospensione anteriore S.I.S. monobraccio collegata tramite rinvio a un ammortizzatore idropneumatico regolabile nel precarico molla e sistemato orizzontalmente sulla pedana o la sospensione asimmetrica con motore basculante e ammortizzatore Bitubo che agisce sul fianco del veicolo. Il telaio a traliccio è a vista, non nascosto dalla carrozzeria, ridotta all’osso proprio per concedere la vista di tutte le parti meccaniche.
Come se tutto questo non bastasse, i ragazzi di Kardesign hanno deciso di andare ancora oltre, mixando le già particolari linee dello scooter a quelle di una Ducati Panigale V4. Il risultato è tutto da vedere: comprensiva di fari LED, bocche di aspirazione, cupolino e specchietti con frecce incluse, l’intera carenatura Ducati sembra naturalmente abbinarsi al “telaietto” dello scooter, completato dal puntale anch’esso preso dalla sportiva di Borgo Panigale. Questo per quanto riguarda l’estetica. E sotto? Il quattro cilindri da 200 e rotti cavalli presente sulla Panigale - forse - era un po’ troppo!Sulla fiancata del Dragster la dicitura in bianco “Panigale V2 200” non lascia dubbi: il motore rimane - per fortuna - il Piaggio quattro valvole da 200 cm3 e 19,8 CV.
“Gli invidiosi diranno che è un falso" - scrive Kardesign nel post Facebook di presentazione. Poi la domanda, che vi giriamo: “Comprereste il nuovo scooter Italjet Panigale?"