NOVITA' MOTOCICLISMO

Honda CBR 250 RR my 2020, solo per il mercato giapponese

Svelate le immagini della nuova Honda CBR 250 RR, sportivetta aggressiva destinata al solo mercato interno. Per lei ci sono 3 CV in più e un sostanzioso restyling estetico e tecnico. Difficile però che sia il trampolino di lancio per la realizzazione di una 300 destinata anche al mercato europeo

Honda CBR 250 RR my 2020, solo per il mercato giapponese
Arriverà anche da noi?
Pochissimi giorni fa Honda ha presentato a Tokyo la versione 2020 della sua CBR 250 RR, sportivetta bicilindrica con le linee ispirate a quelle della Fireblade più grande e una dotazione di serie completa e curata. La moto, presentata al Tokyo Motor Show per la prima volta nel 2015 è stata rivista a cinque anni dall'uscita per giocarsela principalmente contro un'altra bicilindrica giapponese, la nuova Kawasaki Ninja 250. A tal proposito pare che oltre a un intervento sul motore che ha fatto crescere la cavalleria da 38 a 41 CV in Honda stiano pensando seriamente di dotare la moto di un cambio elettronico, magari come optional. Attualmente di lei si sa solo questo e che, almeno per ora, non sembra essere prevista una versione da 300 cm3 per il mercato Europeo. Nel Vecchio Continente però Honda finora ha puntato sulle versioni 500 con potenza a 48 CV (quindi entro il limite della A2), una soluzione che permette di avere modelli con motore più pronto ai bassi e medi regimi rispetto alle rivali di cilindrata inferiore 300/400. L'arrivo di una 300 sarebbe un "doppione" con poco senso dalle nostre parti, mentre sul mercato giaponese restare entro la cilindrata 250 porta a parecchi vantaggi fiscali e anche (anzi soprattutto) per l'ottenimento della patente per questo il mercato delle piccole nel paese del Sol Levante da sempre è ricco di modelli di ogni tipo: dalle super sprotive alle eleganti repliche "vintage" delle stradali.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    16 Febbraio 2020
    MotoGP news – Dopo il test svolto a Sepang, Alex Marquez ha partecipato al Gala della Federazione Motociclistica spagnola, nel corso della serata ha parlato delle condizioni fisiche del fratello Marc, ha commentato il ritorno in pista di Jorge Lorenzo come collaudatore e ha detto la sua sulla possibilità di posticipare il GP di Thailandia
  • News
    10 Febbraio 2020
    A tenere banco in Malesia sono state le nuove gomme Michelin: Ducati per ora le digerisce male, ma Dall'Igna ha lavorato per riportare la moto bolognese al top come motore. Yamaha migliora con un nuovo propulsore, ma è Suzuki a mostrare il migliore equilibrio generale. Honda non valutabile in attesa che Marquez recuperi dall'infortunio, grandi passi in avanti di Ktm e Aprilia
  • News
    09 Febbraio 2020
    MotoGP news – Marc Marquez ha terminato la tre giorni di test a Sepang con il dodicesimo tempo, incappando di nuovo in un’altra scivolata. Il campione del mondo ha lavorato a lungo sulla RC213V e ora rientra a casa per continuare la riabilitazione alla spalla destra