NOVITA' MOTOCICLISMO

Honda CB500 Four by Ton-Up Garage: restauro in chiave sportiva

I customizzatori portoghesi hanno riportato in vita un’icona del motociclismo, passata per le loro mani la CB500 ha subito una ricostruzione con poche ma sostanziose modifiche alla ciclistica, per migliorare le performance alla guida. Il motore è di serie e l’estetica rimane anni Settanta

Honda CB500 Four by Ton-Up Garage: restauro in chiave sportiva
Update leggero
Le Honda CB Four hanno fatto la storia delle moto sportive negli anni Settanta, così i tuner di Ton-Up Garage (officina di customizzazioni con base operativa a Porto, in Portogallo) hanno deciso di onorare questa icona riportando in vita una CB500 Four accampata da tempo nel loro magazzino. L'idea di partenza era di effettuare un restauro con piccoli aggiornamenti per stare al passo con la guida e le performance di una moto più moderna. Su alcuni aspetti di questa special il committente ha fatto chiarezza fin da subito: “Voglio uno scarico con quattro terminali, ruote a raggi e il serbatoio e i fianchetti originali”. Il look al posteriore invece cambia: il telaietto è stato modificato per ospitare il nuovo codone, che integra due fari a LED laterali (che funzionano anche come frecce). Il frontale rimane quello di serie, mentre il parafango è artigianale. La colorazione è ispirata alle grafiche classiche Honda, per rendere omaggio alla CB e nascondere gli aggiornamenti meccanici. Anche la strumentazione è tutta nuova, assemblata con componenti Motogadget: i più importanti sono il faro davanti da 7 pollici, le frecce sul manubrio, il contachilometri Chronoclassic. Sul lato handling, l’avantreno riceve la forcella e i freni di una Yamaha R1 del 2002: un solo lato dell’impianto frenante (la CB500 è monodisco), mentre l’altro finisce al posteriore. Quest’ultimo è stato completamente rivisto, perché l’unità di serie lascia spazio al forcellone in alluminio con monoammortizzatore di una FZR 400R. Le ruote a raggi da 17 pollici sono nuove, costruite su mozzi Talon e montate con gomme Heidenau K73 Super-Rain. Il motore, invece, rimane originale. I ragazzi di Ton-Up Garage lo hanno smontato e poi ricostruito interamente con pezzi originali Honda. Ora però respira meglio grazie ai filtri in spugna e allo scarico artigianale 4-in-1-in-4, pacato nel sound al minimo, ma rumoroso al punto giusto quando il motore sale di giri. Sfogliate le foto di questa Fuoriserie nella nostra gallery!
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    18 Agosto 2018
    MotoGP news – Jorge Lorenzo dal prossimo anno sarà un pilota Honda e dovrà ricominciare nuovamente da zero con la RC213V. Secondo Cal Crutchlow non sarà per nulla facile: “Per lui sarà il più grande shock della vita”
  • News
    18 Agosto 2018
    MotoGP news – Il binomio Jorge Lorenzo e Ducati è finalmente vincente e ha firmato il terzo successo stagionale al Red Bull Ring. In molti a Borgo Panigale cominciano a pensare che rinunciare al maiorchino sia stata una decisione presa forse troppo presto. Davide Tardozzi lo conferma: “Se ne andrà un grande campione”
  • Moto
    16 Agosto 2018
    La duemmezzo da gara della casa di Tokyo, dal prossimo anno sarà disponibile per il mercato indiano. La moto, dotata di un motore da 46 CV e un telaio in alluminio ha un palmares importante, dato che lo scorso anno ha vinto il mondiale con Joan Mir