NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2021 – Kawasaki H2 SX, elettronica e cavalli a tutto spiano

La sport touring sovralimentata di Kawasaki monta il sistema radar di Bosch che innalza il livello della sicurezza attiva. Cambiano anche cruscotto e la sella mentre a livello meccanico e ciclistico non ci sono novità particolari da segnalare

EICMA 2021 – Kawasaki H2 SX, elettronica e cavalli a tutto spiano
L’arrivo della Kawasaki Ninja H2 SX con motore sovralimentato diede una bella scossa al settore delle maximoto nel 2018. Ancora oggi il modello resta particolarissimo, per la presenza del compressore ma anche per una dotazione di dispositivi elettronici amplissima e di alto livello. La casa di Akashi ha deciso oggi di fare un ulteriore passo avanti, rendendo ancora più raffinata la sua sport-tourer con l’aggiunta di nuovi dispositivi elettronici, per la maggior parte rivolti alla sicurezza.


C’è il radar
Il fiore all’occhiello è l’introduzione del sistema ARAS (Advanced Rider Assistance System) basato sul radar Bosch, che rileva le situazioni di pericolo, adegua le condizioni di marcia e avverte il conducente. Il radar agisce sull’ACC (Adaptive Cruise Control), che modifica automaticamente la velocità impostata in base alla distanza dei veicoli che precedono, gestisce inoltre sia il FCW (Forward Collision Warning) che invia un avvertimento acustico e luminoso se il pilota non reagisce a un veicolo troppo vicino, sia il BSD (Blind Spot Detection), con cui tramite un segnale luminoso si viene avvisati del sopraggiungere di un veicolo da dietro, evitando il pericolo dovuto all’angolo morto degli specchietti.



Lampeggio di emergenza
Sempre a beneficio della sicurezza, la versione 2022 è dotata di ESS (Emergency Stop Signal), il dispositivo che fa lampeggiare la luce dello stop in caso di brusca frenata; sulla versione top Ninja H2 SX SE sono state adottate anche le sospensioni KECS controllate dal sistema elettronico semi-attivo che ne adatta in tempo reale la taratura alla strada e alle condizioni di guida: davanti ci sono pure le pinze freno Brembo Stylema.

Cambiano il cruscotto e la sella
Per quanto riguarda comfort e praticità, la H2 SX versione 2022 ha anche una nuova strumentazione a colori TFT con schermo da 6,5” dotata di Kawasaki SPIN, un’app che consente di scaricare e visualizzare sul display applicazioni di altri fornitori; è dotata pure di KIPASS, il sistema keyless con transponder che attiva a distanza l’interruttore principale e il bloccasterzo. Ci sono poi il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici e una nuova sella più ergonomica nella parte anteriore, con le sedute di conducente e passeggero più larghe e imbottite.

La linea cambia poco
Le differenze estetiche rispetto al modello di quest’anno sono minime, tanto che anche la livrea mantiene gli stessi colori: Emerald Blazed Green (verde)/Metallic Graphite Gray (grigio)/Metallic Diablo Black (nero).
D’altro canto, la Ninja H2 SX è una super tourer di alto lignaggio. Dispone di telaio a traliccio in acciaio, monta una forcella a steli rovesciati di 43 mm pluri regolabile e, dietro, un sistema progressivo Uni-Trak controllato da un ammortizzatore a gas con serbatoio separato anch’esso pluri regolabile; le ruote in lega calzano pneumatici 120/70ZR17M/C (58W) all’anteriore e 190/55ZR17M/C (75W) al posteriore, con rispettivamente due dischi freno di 320 mm e pinze a quattro pistoncini contrapposti e, dietro, un disco di 250 mm con pinza a due pistoncini.

Ha 200 CV
Il motore a 4 tempi 4 cilindri in linea, dotato di raffreddamento a liquido e distribuzione bialbero a 4 valvole per cilindro, ha una cilindrata effettiva di 998 cm³ ed è alimentato da un’iniezione con quattro corpi farfallati di 40 mm. La particolarità del modello risiede nella presenza del compressore, ma Kawasaki tiene a specificare che si è lavorato privilegiando i regimi medio-bassi, l’utilizzabilità e i consumi, piuttosto che puntare alle prestazioni assolute. D’altronde, sulla scheda tecnica vengono dichiarate una potenza massima di 147,1 kw (200 CV) a 11.000 giri/minuto e una coppia massima di 137,3 Nm (14,0 kgm) a 8.500 giri. Ce n’è più che d’avanzo…


Cliccate qui per vedere la nuova Kawasaki Versys 650.

Cliccate qui per vedere tutte le novità di EICMA 2021.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    20 Gennaio 2022
    Le due case giapponesi si sono unite in pool con Mazda, Subaru e Toyota stringendo un accordo per lo studio e la realizzazione di un motore a idrogeno. Si tratterebbe di una via alternativa al motore elettrico, attualmente l'unica battuta per il raggiungimento della cosiddetta "carbon neutrality"
  • Spy
    19 Gennaio 2022
    Presentata come prototipo al salone di Milano, la versione da rally raid della Ténéré sembrerebbe cosa fatta, almeno guardando questi brevetti finiti in rete. Dunque è facile pensare che il modello definitivo possa arrivare molto presto, certamente prima della fine dell’anno giusto in tempo per EICMA 2022 
  • Spy
    13 Gennaio 2022
    Dopo l'interessantissima ZX-25R presentata nel 2019, Kawasaki sembra essere al lavoro su una 400 a quattro cilindri diretta evoluzione della sorellina 250. La moto dovrebbe essere sviluppata e pensata per i mercati orientali anche se le prestazioni potrebbero farla piacere a tanti appassionati europei