NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati: un 2021 da record, mai venduto così tante moto

Per la Ducati è stato il miglior anno di sempre, è andata bene in tutti i principali Paesi e gli Stati Uniti sono tornati ad essere il primo mercato. Giustamente soddisfatto l’ad Claudio Domenicali: “Il 2021 è stato un anno magico per Ducati”

Ducati: un 2021 da record, mai venduto così tante moto
Quello che sarebbe potuto essere un anno difficile a causa della pandemia, per la Ducati è stato il miglior anno di sempre: in tutto il mondo sono state vendute 59.447 moto, per Borgo Panigale è un record e significa una crescita del 24% sul 2020 (48.042) e del 12% sul 2019 (53.183). È andata bene in tutti i principali Paesi e gli Stati Uniti sono tornati ad essere il primo mercato per Ducati: 9007 unità, cioè +32% sul 2020. L’Italia con 8707 moto (+23%) è seconda, seguita dalla Germania con 6107 unità (+11%); vanno bene anche Cina (4901, +21%), Francia(4352, +12%) e Gran Bretagna (2941, +30%).

Domenicali: anno magico
La più venduta è la Multistrada V4, 9957 consegne, al secondo posto la famiglia delle Scrambler 800 con 9059 unità e al terzo la Monster, 8734 moto vendute.
«Il 2021 è stato un anno magico per Ducati – ha considerato soddisfatto il CEO Claudio Domenicali –. Abbiamo consegnato oltre 59.000 moto, numero mai raggiunto in 95 anni di storia dell’azienda, abbiamo vinto per il secondo anno consecutivo il titolo di Campione del Mondo Costruttori MotoGP e abbiamo dato inizio all’era elettrica della nostra azienda con il prototipo V21L, che anticipa la moto che correrà nel campionato MotoE dal 2023. La pandemia tuttora in corso, oltre a generare tanta sofferenza, ha anche reso più complesse molte attività, costringendoci a continue riorganizzazioni interne. Le catene di fornitura hanno creato ritardi nelle consegne per i quali voglio scusarmi con tutti i Ducatisti, ringraziandoli per la pazienza. Nonostante tutte queste difficoltà, la voglia di fare bene che caratterizza le donne e gli uomini qui a Borgo Panigale e nelle nostre filiali nel mondo è stata tale che siamo riusciti a ottenere risultati record. Stiamo investendo in un percorso di crescita estremamente ambizioso che porterà l’azienda a migliorare ancora, anche con l’ingresso in nuovi segmenti. Con la DesertX avremo da quest’anno una proposta molto attraente per gli appassionati delle adventure, e altri progetti ambiziosi sono attualmente in sviluppo. I valori chiave della marca, Style, Sophistication, Performance e Trust sono più attuali che mai. La crescita futura avverrà nel rispetto di questi valori, offrendo al nostro appassionato cliente prodotti  sempre più rappresentativi di un mix unico di bellezza, tecnologia e distintività, come il meglio del Made in Italy».

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    21 Gennaio 2022
    Per l’ottavo anno consecutivo Ducati è Top Employer Italia. Rilasciato dopo un processo di valutazione in cui vengono analizzate le pratiche e le strategie di gestione delle Risorse Umane, il riconoscimento è stato assegnato a Ducati grazie anche alla Task Force Covid-19 messa a punto dalla Casa di Borgo Panigale
  • News
    21 Gennaio 2022
    MotoGP news – L’australiano attraverso i suoi profili social ha confermato di esser risultato positivo al Covid, non dovrebbe però mancare alla presentazione del team Ducati che è stata strategicamente spostata al 7 febbraio. Fortunatamente Miller sta bene, non ha sintomi e punta a esserci per i test di Sepang
  • Moto
    18 Gennaio 2022
    Anche se a prima vista sembra cambiare poco, la Panigale my 2022 tra i cordoli è più efficace e meno stancante. Il motore V4 è ben gestibile grazie anche a un’elettronica da MotoGP, mentre le sospensioni “intelligenti” sono perfette