NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2016 - Ducati Monster 797, dati tecnici e caratteristiche

Ducati, con la Monster 797, torna all'antico: motore Desmodue raffreddato ad aria e telaio a traliccio in un unico pezzo. Con un peso sotto i 200 kg e 75 CV, l'ultima nata di Borgo Panigale promette di essere facile e ben gestibile

EICMA 2016 - Ducati Monster 797, dati tecnici e caratteristiche
Fascino dal passato
Ducati ha deciso di tornare alle origini della famiglia Monster, pescando a piene mani nella storia del modello che, negli anni 90, ha creato il fenomeno delle naked. La nuova Monster 797 sfoggia così un telaio a traliccio in tubi d’acciaio realizzato in un unico pezzo dal cannotto fino alla coda (comprese le maniglie per il passeggero), che lascia in bella vista il bicilindrico Desmodue 803 cm3 (Euro 4) raffreddato aria, capace di 75 CV a 8.250 giri 69 Nm a 5.750 giri di coppia. La sella a 805 mm da terra, il manubrio largo e il ridotto angolo di sterzo promettono una buona manovrabilità alle basse velocità e nelle manovre da fermo. Tradizionale il forcellone: un bibraccio fuso in alluminio che porta l’interasse a 1.435 mm, garantendo, promette Ducati, agilità nel traffico e stabilità alle alte velocità. L’impianto frenante, con ABS di Bosch, è formato da due dischi Brembo da 320 mm su cui lavorano pinze radiali Brembo M4.32 a 4 pistoncini, mentre dietro il disco è da 245 mm. I cerchi da 17” sono in lega leggera a 10 razze e calzano pneumatici Pirelli Diablo Rosso II nelle misure 120/70 e 180/55. Quanto alle sospensioni, la forcella è una Kayaba a steli rovesciati da 43 mm, mentre il mono, montato lateralmente, è firmato Sachs ed è regolabile nel precarico e in estensione. La Monster 797 sarà disponibile in tre colori: il classico Rosso Ducati con telaio rosso e cerchi ruota neri, lo Star White Silk con telaio rosso e cerchi ruota rossi, e il Dark Stealth, con telaio nero e cerchi ruota neri. Buone notizie per il prezzo: dovrebbe essere inferiore ai 10.000 euro.
Clicca qui per tutte le novità di EICMA 2016.
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    19 Febbraio 2019
    SBK news – Anche nel seconda giornata di test a Phillip Island Alvaro Bautista ha siglato il miglior crono. Lo spagnolo, debuttante nelle derivate di serie con Ducati, ha mostrato di essere competitivo precedendo un ottimo Tom Sykes su BMW e la coppia dei piloti Kawasaki, Jonathan Rea e Leon Haslam
  • News
    18 Febbraio 2019
    SBK news – Sul circuito di Phillip Island è andata in scena la prima giornata di test in vista del GP di domenica. Il più veloce è stato a sorpresa Alvaro Bautista: il pilota Ducati ha preceduto la Yamaha di Alex Lowes e il campione in carica Jonathan Rea. Marco Melandri ha chiuso invece in sesta posizione
  • News
    18 Febbraio 2019
    Ducati ammette il proprio interesse per le moto a zero emissioni. Le cose non sono però tanto facili quanto potrebbero sembrare: bisogna sviluppare una moto “degna” del marchio, capace di garantire l’interesse dei giovani di oggi - cioè dei clienti di domani - e, soprattutto, capire quando sarà il momento giusto per lanciarla sul mercato