Alvaro Bautista

Pilota del team Aspar MotoGP Team: scheda, news, foto e tutte le info

Il pilota in sintesi

Numero di gara 19
Data di nascita 21/11/1984
Nazione Spagna
Luogo di nascita Talavera de la Reina
Esordio 2010
Presenze 140
Vittorie 0
Pole position 1
Giri più veloci 1
Titoli iridati 0
Podi 3

 

Nel 2006 Alvaro Bautista si aggiudica, su Aprilia, il titolo mondiale nella classe 125, passando l'anno successivo alla 250, classe nella quale ottiene otto vittorie in tre stagioni e arrivando secondo nel 2008. Nel 2010 lo spagnolo passa alla MotoGP con la Suzuki ufficiale, resterà due stagioni: miglior risultato due quinti posti. Nel 2012 è in Honda col Team Gresini, con cui disputerà la sua migliore stagione nella top class, conquistando due terzi posti, una pole position e terminando in quinta piazza nella classifica generale. L'anno successivo è protagonista di numerose cadute, ma il sodalizio tra Bautista e il team Gresini continua a essere solido, dal 2015 è impegnato nello sviluppo della Aprilia RS-GP che è riuscito a portare per due volte nella top ten. L'avventura con Aprilia continua nel 2016, mentre nel 2017 passa al team Aspar Ducati.

PROSSIMO GP

Circuito de Jerez 2020
ORARI
Venerdì 17 Luglio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Luglio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Luglio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Franco Morbidelli è pronto a tornare in pista, in attesa che sia ufficializzato il suo rinnovo con il team Petronas SRT dove potrebbe essere raggiunto da Valentino Rossi. "Morbido" ha anche raccontato cosa si aspetta da questo 2020 e quale sarà la sua strategia per affrontare un campionato così intenso
  • MotoGP news – Dopo che KTM ha annunciato i suoi progetti per il futuro, dai quali è rimasto escluso Pol Espargaro, siamo in attesa dell’ufficialità dello spagnolo nel team Honda ufficiale. A dire la sua è stato Hervé Poncharal, team manager del team Tech 3 con cui Pol ha debuttato in MotoGP
  • Nel 1996 Valentino Rossi iniziò la sua carriera nel Mondiale 125 con Aprilia. Nella sua autobiografia postuma, il patron della casa di Noale ha raccontato il debutto di quel ragazzino che poi è diventato nove volte campione del mondo: "Lo consideravamo soprattutto come il figlio di Graziano"