SPORT

MXGP 2022, Maggiora: dominio assoluto di Gajser. Classifica e calendario

Mondiale motocross - A Maggiora si è concluso il settimo round del campionato, Gajser sbanca a bottino pieno in MXGP e allunga il suo vantaggio in classifica, Geerts vince la MX2. Sfortunati gli italiani

MXGP 2022, Maggiora: dominio assoluto di Gajser. Classifica e calendario
Gajser e Maggiora, binomio perfetto
A Maggiora tra temporali passeggeri e schiarite si è corso e concluso il settimo round del campionato mondiale motocross 2022. Meno spettatori del previsto causa maltempo, ma, come sempre, grande spettacolo. 
In MXGP in gara1 la sorpresa è Calvin Vlaanderen, che segna l'holeshot e rimane al comando per quasi metà gara per finire poi quarto, risale Gajser e domina, senza rivali, dietro ci sono Seewer e Renaux. Tra gli italiani Forato è costretto al ritiro per un guasto tecnico, peccato. 
In gara2 arriva il primo holeshot in carriera per Ben Watson che però cede dopo qualche minuto, Gajser ne approfitta e da quarto è subito in testa, segna il giro più veloce e vince con quasi 20'' di vantaggio, su Seewer e Renaux, che sarà anche il podio. 
Jonass, che nella prima manche aveva chiuso quinto, nella seconda è stato anche al comando, ma una caduta lo ha costretto a chiudere quinto. L'Italia con Forato era sesta, poi quinta e poi una caduta è costata dieci posizione ed una rimonta fino alla tredicesima piazza. 

In MX2 Jago Geerts è il più consistente, vince infatti in gara1 con nove secondi di vantaggio su un inaspettato Rubini, poi Gifting, Everts e Vialle. In gara2 l'holeshot va a Vialle che poi domina tutta la manche vincendo, nonostante Geerts si sia avvicinato fino ad un secondo e mezzo. Terzo un bravissimo diciottenne di casa GasGas, Simon Langenfelder, che, sfiora il podio per due soli punti. Mattia Guadagnini aveva fatto sognare il suo pubblico, dopo il primo tempo nel warmp up, l'holeshot in gara1, poi è arrivata una giornata no, tre cadute ed un ritiro nella prima manche, nella seconda da decimo ha rimontato a sesto, poi quinto ma un errore nella traiettoria lo ha fatto tornare decimo, peccato.
Il podio vede sul primo gradino Geerts, leader in campionato, dietro Vialle e Rubini.
Archiviato il gp d'Italia, si pensa subito a quello di Sardegna il 14 e 15 maggio a Riola Sardo.
Clicca qui per la classifica. 
Clicca qui per il calendario.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE