SPORT

Le CRT veloci come le MotoGP a Jerez

Due giornate di test a Jerez de la Frontera per alcune Squadre CRT e la Ducati MotoGP. Il risultato alla fine della seconda giornata è notevole: Randy De Puniet con la ART Aprilia ha girato appena 3 decimi più lento di Hector Barbera con la test bike Ducati e sei decimi dal record della pista. Problemi per la Ducati o le CRT saranno la vera sorpresa dell'anno?

Le CRT veloci come le MotoGP a Jerez

Randy De Puniet a tre decimi da Barbera

Sembra essere lui il più competitivo pilota delle nuove Claiming Rule Team, Randy De Puniet migliora ad ogni turno in pista e ieri ha segnato un tempo di 1'40”3, davvero notevole se confrontato con l'1'40”0 di Hector Barbera con la GP12 privata e con il record della pista di 1'39”721 ottenuto dalle MotoGP 800. Forse il pessimismo nei confronti delle prestazioni della nuova categoria è stato troppo affrettato: o la Ducati ha più problemi di quello che Valentino Rossi ha detto finora oppure il vecchio Carmelo Ezpeleta potrebbe averci visto giusto ancora una volta…



Poche moto in pista e mistero Ducati

La classifica dei tempi nei due giorni di test è molto corta. In pista soltanto le 4 Aprilia ART (le moto prototipo strettamente derivate dalla RSV4 da Superbike), il nuovo prototipo Ioda (anche questo con motore Aprilia ma con telaio a traliccio) e la Ducati che ha fatto provare Karel Abraham ed Hector Barbera. Rimane misteriosa la versione della Desmosedici provata dai piloti Ducati; Abraham ha girato probabilmente con una versione aggiornata di quella utilizzata a fine 2011 con telaio monoscocca in alluminio, incendiata dopo una caduta a fine giornata e probabilmente sostituita con una versione più recente dotata di doppio trave in alluminio e portata in pista da Barbera.

I tempi di Jerez


Test Day 1
1. Randy De Puniet ART 1.40.9
2. Mattia Pasini ART 1’42.0
3. Aleix Espargaró ART 1’42.6
4. Danilo Petrucci IODA 1'43.3
5.James Ellison ART 1.44.4


Test Day 2
1.Héctor Barberá, Ducati 1’40.0
2. Randy De Puniet, ART 1'40.3
3. Aleix Espargaró, ART 1’41.1
4. Mattia Pasini, ART 1'41.29
5. Danilo Petrucci, IODA 1'41.6
6. James Ellison, ART 1'42.526

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • MotoGP
    16 Settembre 2021
    MotoGP news – Il Gran Premio di Misano sarà il secondo appuntamento in cui Aprilia schiererà la coppia Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Il pilota più collaudato punterà a stare nelle posizioni che contano, come fatto nelle due prove precedenti, Vinales invece continuerà l'apprendimento sulla RS-GP. Non scenderà in pista, invece, Lorenzo Savadori, ancora alle prese con l'infortunio al malleolo
  • MotoGP
    16 Settembre 2021
    Marquez news – Dopo aver sfiorato la vittoria ad Aragon e aver duellato con Francesco Bagnaia, l'otto volte iridato arriva a Misano con la voglia di tornare a stare nelle posizioni che contano. Marc Marquez è pronto a questo nuovo fine settimana che lo attende, su una pista dove ha buoni ricordi ma che è impegnativa
  • MotoGP
    15 Settembre 2021
    MotoGP news – Il Mondiale torna in Italia e questa volta sul circuito di Misano, in Romagna, una pista che non richiede molto all'impianto frenante. Gli ingegneri Brembo hanno infatti raccontato il tracciato dal punto di vista dei freni e le curiosità più interessanti dell'appuntamento italiano