SPORT

Husaberg presenta la gamma 2014

Il marchio svedese compie 25 anni e rivede e affina alcuni suoi modelli "gemelli diversi" di quelli KTM

Husaberg presenta la gamma 2014

Nuovo motore per la FE 250

Completamente rinnovati solo un anno fa, i sette modelli della gamma enduro 2 tempi (TE 125, TE 250, TE 300) e 4 tempi (FE 250, FE 350, FE 450, FE 501) Husaberg (marchio svedese fondato nel 1988 dopo l’acquisizione di Husqvarna da parte di Cagiva) ricevono qualche ritocco per il 2014per accrescere maneggevolezza e guidabilità: per tutti i modelli arrivano nuovi settaggi per le sospensioni. Solo la FE 250 subisce una modifica radicale nel motore: il 250 cc, 4 tempi, riceve una testa del cilindro completamente nuova, in grado, secondo i tecnici Husaberg-KTM, di sviluppare potenza e coppia maggiori, un nuovo albero motore, un volano più pesante del 5%, nuovi carter, un aggiornamento dela centralina e la frizione DDS (Damped Diaphragm Steel), più robusta (la campana frizione monopezzo è fresata in un unico pezzo di acciaio ad alta resistenza) e compatta.

 



COMMENTI
Ritratto di topomoto
23 Maggio 2013 ore 09:34
Costano meno delle ktm?
NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    13 Novembre 2021
    Dakar news – Questo fine settimana Danilo Petrucci disputerà la sua ultima gara della MotoGP e dopo neanche due mesi inizierà un nuovo capitolo della sua carriera, ovvero disputerà la Dakar. Il ternano farà parte della squadra ufficiale KTM, che gli ha dato fiducia anche in questa nuova impresa
  • MotoGP
    08 Novembre 2021
    Moto3 news – Il tracciato di Portimao è stato teatro della consegna al titolo della classe cadetta e Pedro Acosta è stato incoronato campione del mondo 2021. Lo spagnolo è diventato il terzo minorenne iridato dopo Loris Capirossi e Marc Marquez e ha vinto il titolo con una bella vittoria
  • MotoGP
    20 Settembre 2021
    Squadre e piloti hanno diversi compiti da svolgere: Honda deve risolvere i problemi al telaio e i ritardi in accelerazione, Suzuki deve capire come fare funzionare l'abbassatore. Maverick Vinales, Andrea Dovizioso e Franco Morbidelli devono prendere più confidenza con le rispettive Aprilia e Yamaha