NOVITA' MOTOCICLISMO

Yamaha, in arrivo una R1 a fasatura variabile

Ormai iconica, l’R1 di Yamaha ha festeggiato qualche mese fa il traguardo dei 20 anni. Considerando l’entrata in vigore delle nuove normative Euro 5, è lecito supporne un profondo restyling a partire proprio da motore che, sull’ipotetico nuovo modello, potrebbe prevedere l'introduzione della fasatura variabile

Yamaha, in arrivo una R1 a fasatura variabile
Una nuova R1
Festeggiato a dicembre il 20° anniversario dalla nascita, Yamaha potrebbe ora mettere mano alla sua R1 e presentarne una nuova e più evoluta versione. Ormai iconica, la sportivissima di Iwata ha raggiunto pochi mesi fa il traguardo dei 20 anni: per l’occasione, Yamaha ne aveva presentato una versione celebrativa - la R1 GYTR 20° Anniversario - realizzata in soli 20 esemplari e disponibile per l’acquisto on-line per la consegna entro marzo di quest’anno. Tuttavia, visto l’ormai imminente arrivo della nuova normativa antinquinamento Euro 5, se ne potrebbe ipotizzare un profondo restyling a cominciare proprio dal potente 1000 cm3. Numerosi brevetti già depositati da Yamaha suggeriscono infatti l’arrivo di tecnologie strettamente derivate dalla Moto GP e, soprattutto, di un nuovo motore a fasatura variabile. Soluzione quest’ultima ormai presa in considerazione da moltissime Case, come BMW con la sua nuova GS R 1250 RS, Suzuki con la GSX-R 1000 e Honda, che a EICMA 2019 potrebbe presentare una CBR 1000 RR estremamente evoluta e “aggiornata” con una simile configurazione. Vantaggi ne arriverebbero in tal senso sia a livello di prestazione che - vedi Euro 5 - di consumi: un motore a fasatura variabile ha sempre un comportamento ottimale, offrendo cioè più coppia ai bassi, una maggiore potenza agli alti, un'erogazione più regolare lungo tutto l'arco di erogazione del motore e, non meno importante, consumi inferiori. Altra novità da introdurre sull’ipotetica nuova R1 potrebbe poi essere il cambio seamless, meccanismo che riduce drasticamente i tempi di cambiata - se così fosse - per la prima volta equipaggiato anche da una moto di serie.
NOTIZIE CORRELATE