NOVITA' MOTOCICLISMO

Ural GEO Limited Edition, è inarrestabile

Realizzato su base del modello GearUp, il GEO Limited Edition di Ural abbina al bicilindrico boxer da 749 cm3 e 41 CV con trazione anche sulla ruota del carrozzino elementi di stile che lo rendono ancora più adatto all’off-road

Ural GEO Limited Edition, è inarrestabile
GEO Limited Edition
Letteralmente inarrestabili (vi avevamo mostrato un bel video con i test a cui i nuovi modelli vengono sottoposti), i sidecar Ural hanno nel mondo pochi rivali. Prodotti in Russia, sono per la maggior parte venduti negli Stati Uniti, dove ogni anno ne viene commercializzata una serie speciale che va ad arricchire la già pregevole dotazione di serie. Quella che vi mostriamo oggi è la GEO Limited Edition, versioni speciale realizzata su base del modello GearUp. Spinto dal bicilindrico boxer raffreddato ad aria da 749 cm3 e 41 cavalli di potenza massima a 5.500 giri, il GEO Limited Edition si affida ad un cambio a quattro marce più retromarcia con trasmissione ad albero e - ecco la forza degli Ural - trazione anche sulla ruota del carrozzino. Innestabile tramite l’albero di collegamento, questo “piccolo” dettaglio è in grado di fare un’enorme differenza quando si tratta di affrontare percorsi scoscesi ed - solo apparentemente - inaccessibili. Contribuiscono allo scopo le raffinate sospensioni con ammortizzatori Nitron ad azoto completamente regolabili ed abbinate a ruote da 19 pollici calzate da gomme tassellate Heidenau K37. L’impianto frenante invece, giusto per non farsi mancare nulla, è affidato niente meno che a Brembo, il tutto per un peso complessivo di 331 kg.
A rendere ancora più esclusiva questa versione in edizione limitata anche il portabagagli tubolare, un contenitore aggiuntivo per la benzina RotopaX con relativi supporti, il parabrezzino e i paramani, la ruota di scorta, i faretti supplementari e una sempre utile presa usb per la ricarica di smartphone e navigatore.. Il prezzo?  26.999 dollari, circa 22.000 euro. Come accennato, arriverà solo negli USA: noi non possiamo che limitarci a guardarlo in fotografia…Eccone una bella gallery