NOVITA' MOTOCICLISMO

Una Bimota YB8 a km 0 all'asta negli USA

Ha il tachimetro incredibilmente a "chilometri zero" la Bimota YB8 che andrà all'asta da Mecum Auctions il prossimo 21 gennaio: un'occasione imperdibile per accaparrarsi una delle 252 unità prodotte dalla Casa riminese da poco passata sotto l'ombrello di Kawasaki

Una Bimota YB8 a km 0 all'asta negli USA
Occasione d'oro 
È un esemplare unico la Bimota YB8 che sarà messa all'asta da Mecum Auctions il prossimo 21 gennaio 2020 e resterà disponibile per i rilanci fino al 26 gennaio: non solo fu realizzata in soli 252 esemplari dalla Casa riminese (acquisita da Kawasaki che ha presentato la Tesi 2 all'EICMA di Milano), ma non ha percorso nemmeno un miglio, visto che il contachilometri segna uno 0 spaccato. Aspetto curioso: non è stata fissata una base di partenza, l'affare è dietro l'angolo... 
Bimota, marchio fondato da Bianchi, Morri e Tamburini che diedero al nome le prime due lettere del proprio cognome, ha prodotto la YB8 dal 1990 al 1994. La prima lettera della sigla è quella del produttore del propulsore scelto da Bimota: la YB8, infatti, monta il 4 cilindri bialbero a 20 valvole della Yamaha FZR 1000 Exup con cambio a cinque rapporti, mentre B sta per Bimota e 8 indica il numero dei motori Yamaha ripresi da Bimota fino ad allora. La Casa italiana però non si limitò solo a montare il motore di Iwata, ma ne incrementò la potenza sostituendo i carburatori con un sistema a iniezione elettronica; i cavalli passarono dai 145 della versione nipponica a 164 CV, un valore incredibile per quei tempi in cui la moto più potente era la Kawasaki ZZR 1100 che aveva “solo” 151 CV. Da record anche il peso a secco contenuto in soli 180 kg grazie all'adozione di alcune parti in carbonio e alla ciclistica ricercata: il telaio era un raffinato doppio trave realizzato interamente in alluminio. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    10 Settembre 2020
    Aperti i preordini per la nuova sportiva della casa riminese realizzata in collaborazione con Kawasaki. Prodotta in soli 250 esemplari, la Tesi H2 avrà 242 CV e arriverà dai concessionari questo ottobre con un prezzo di listino decisamente salato
     
  • News
    20 Luglio 2020
    In leggero ritardo causa Coronavirus, la Tesi H2 arriverà a breve. Sulla pista di Magione si sono svolti i primi test: se tutto va bene, la sovralimentata con sistema di sterzo nel mozzo ruota sarà prodotta entro settembre 
  • Moto
    14 Luglio 2020
    Tramite i suoi social, Bimota continua la "marcia di avvicinamento" alla versione definitiva della Tesi H2, primo progetto realizzato in collaborazione con Kawasaki. Dopo averla vista a EICMA 2019, la moto sembra essere sempre più vicina alla produzione di serie. Eccola in azione!