NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2019 Kawasaki Bimota Tesi H2: arriva a giugno!

Presentata a sorpresa al salone della moto di Milano la Kawasaki Bimota Tesi H2. La casa d Akashi ha rilevato la factory riminese e intende farla rinascere, primo tassello questa splendida sportiva con ciclistica priva di forcella e motore sovralimentato da oltre 200 CV

EICMA 2019 Kawasaki Bimota Tesi H2: arriva a giugno!
È sovralimentata
La “bomba” è stata confermata: un paio di settimane fa si era diffusa la notizia che Kawasaki aveva comprato il marchio Bimota, rilevandolo dalla attuale proprietà che faceva capo agli imprenditori svizzeri Marco Chiancianesi e Daniele Longoni. Di Bimota si erano perse le tracce da anni, l’ultima apparizione al salone di Milano risale al 2015 con tanti bei progetti ma di concreto si è visto poco o nulla. Di fatto la factory riminese aveva sospeso la produzione da anni, chiudendo lo stabilimento. Qui a Milano la bella notizia, la casa di Akashi ha confermato l’acquisizione e, soprattutto, mostrato il primo frutto di questa iniziativa la Tesi H2, un prototipo che riprende la ciclistica della splendida Tesi 3D, moto simbolo della Bimota, dotata si sospensione  anteriore con forcellone e sistema di sterzo nel mozzo ruota, mentre il motore è il 4 cilindri sovralimentato della H2 da oltre 200 CV. Per tenere a “terra” questo mostro ci sono le immancabili alette aerodimamiche  e tutta l'elettronica delle migliori SBK made in Akashi. Il progetto è concretissimo: la Tesi H2 non è solo uno splendido esercizio di stile, ma arriverà il prossimo giugno.
Bimota era nata nel 1975, soci fondatori Giuseppe Morri e il geniale Massimo Tamburini, giovani romagnoli con l’idea fissa di realizzare sportive all’avanguardia con ciclistiche di qualità superiore a quanto allora offrivano le grandi case, giapponesi soprattutto. Ora riprende vita, proprio grazie a una casa del Sol levante.
Cliccate qui per scoprire tutte le novità di EICMA 2019.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    19 Ottobre 2020
    Alcuni brevetti depositati dalla Casa di Akashi ci fanno capire che è al lavoro su un modello ibrido, quindi con un motore elettrico abbinato a uno termico, interessante la presenza di un pulsante “boost” per incrementare la coppia ai bassi regimi
  • News
    19 Ottobre 2020
    Il Cannibale vince ancora: dal 2015 è davanti a tutti. Gli avversari cambiano, ma il nordirlandese vale più della moto che guida. La Verdona porta a casa anche il titolo riservato alle marche, con un solo punto di vantaggio sulla casa bolognese. Ironia della sorte, a dare la matematica certezza del successo non sono stati gli ufficiali ma Fores, con la moto di Puccetti
  • Spy
    16 Ottobre 2020
    Il 23 novembre Kawasaki presenterà ben 6 modelli per il 2021 e tra questi potrebbe esserci una versione aggiornata e rivista della dominatrice degli ultimi campionati del mondo SBK. La ZX-10R potrebbe avere un motore più potente, estetica con "alette" aerodinamiche e una nuova elettronica