NOVITA' MOTOCICLISMO

SiPedala, il bike sharing elettrico di Siena

La città toscana ha inaugurato il servizio di condivisione dei cicli realizzato con modelli a pedalata assistita dislocati in 13 stazioni. L'abbonamento annuale è di 30 euro e consente di viaggiare per un'ora gratis pagando soltanto le successive. Per i turisti ci sono i ticket di uno o due giorni al costo di 10 e 15 euro

SiPedala, il bike sharing elettrico di Siena
Nei prossimi mesi è atteso “pollicino”
Attivato il 30 luglio il servizio di bike sharing di Siena ribattezzato SiPedala. Voluto dall'amministrazione per ridurre le concentrazioni di inquinanti nell'aria, l'iniziativa ha l'intento di integrare la rete di trasporto pubblico attraverso con quella a pedali costituita da 13 stazioni, tra le quali quelle nei pressi della stazione ferroviaria, del terminal bus e dell'ospedale. Un modo economico ed ecologico per consentire ai cittadini della città del Palio di raggiungere in bicicletta le zone poco servite dagli autobus e di muoversi in modo flessibile e confortevole. Obiettivo, quest'ultimo, raggiunto grazie alla preferenza per i cicli a pedalata assistita, scelta quasi d'obbligo in una città collinare Siena. Le e-bike si possono ritirare e consegnare nei posteggi dotati di colonnine di ricarica dopo avere provveduto a sottoscrivere l'abbonamento presso lo sportello della Siena Parcheggi in viale Curtatone 29, oppure on line al portale di Bici in Città. Sito, quest'ultimo, dove è possibile visualizzare la mappa con le stazioni e verificare la disponibilità di biciclette e di stalli liberi. Per i senesi l'abbonamento annuale è di 30 euro e comprende l'assicurazione RCT (responsabilità civile verso terzi) e 5 euro di ricarica. L'uso delle e-bike è gratuito per la prima ora di utilizzo, mentre la seconda ora l'esborso è di un euro, cifra che raddoppia per le ore successive. Più oneroso il costo per turisti e utilizzatori occasionali che possono optare per l'abbonamento giornaliero da 10 euro o per quello di due giorni da 15 euro. Realizzato con fondi regionali ed europei, SiPedala si inserisce in un più ampio piano per la realizzazione di una rete regionale di mobilità sostenibile che in futuro prevede, tra l'altro, la distribuzione delle merci nel capoluogo toscano con soli mezzi a emissioni zero grazie all'iniziativa privata del “pollicino elettrico delle merci”.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    05 Dicembre 2018
    L’ultimo rapporto sulla mobilità di Istat conferma l’auto come mezzo preferito per recarsi in ufficio o a scuola seguito a grande distanza dagli spostamenti a piedi. Scooter e moto sono utilizzate soltanto dal 3,5% di lavoratori e studenti, un valore di poco inferiore a quello relativo alla biciclette. Crescono le condivisioni di bike e scooter
  • Green Planet
    22 Marzo 2018
    La società di trasporto americana ha avviato una start-up con il gestore di bici in condivisione Jump Bikes per realizzare un servizio di bike sharing a San Francisco. L’offerta prevede una flotta di 250 e-bike, recuperabili tramite apposita app o da quella di Uber, per un periodo sperimentale di nove mesi. Se l’esito sarà positivo potrebbe essere esteso in altre città
  • Green Planet
    19 Gennaio 2018
    Al CES Ford ha presentato due soluzioni a zero emissioni per muoversi con agilità in città. La prima è l’e-bike realizzata da GenZe per integrare il servizio di bike sharing Ford GoBike di San Francisco. La seconda è lo scooterino elettrico OjO con dimensioni “mini” e prestazioni che ne consentono l’uso sulle ciclabili