NOVITA' MOTOCICLISMO

SBK 2020 Estoril risultati Superpole Race, primo Toprak Razgatlioglu. Orari diretta TV, classifica e calendario

Podio tutto Yamaha con Toprak Razgatlioglu, Garrett Gerloff e Michael Van der Mark, quest'ultimo in lotta fino alla fine con Chaz Davies per il terzo posto. Quinto il campione del mondo 2020 Jonathan Rea, sesto un arrembante Scott Redding

SBK 2020 Estoril risultati Superpole Race, primo Toprak Razgatlioglu. Orari diretta TV, classifica e calendario
Yamaha favorite
Partenza a cannone per le Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff, pimpanti come in Gara1, mentre dietro c’è un po’ di parapiglia. Tutto è parecchio concitato, tanti si giocano utili punti per chiudere il campionato il più in alto possibile in classifica. A un paio di curve dal terminare il primo giro cade Alex Lowes: per lui gara finita.

Redding da paura
Intanto Chaz Davies cerca di chiudere in bellezza la sua esperienza in Ducati e si porta in terza posizione, mentre Scott Redding corre con una grinta esagerata, da leone ferito per Gara1 sfortunata… e probabilmente con una leggerezza mentale superiore visto che i giochi per il titolo sono ormai fatti: grazie a una partenza a razzo, in un giro e mezzo passa da ultimo a 13esimo. E il sei volte campione del mondo Jonathan Rea? Dopo essersi toccato con Loris Baz in partenza, è rimasto bloccato in nona posizione per un paio di giri. Ma il pilota Kawasaki non è uno che si accontenta del titolo appena conquistato, così a tre giri dalla partenza è quinto (partiva 15esimo), dietro lo yamahista Michael Van der Mark.
Ma il vero mattatore della Superpole Race è Redding. Si mangia gli avversari come fossero comparse, ogni staccata è buona per infilare qualcuno grazie anche alla sua Panigale che questa mattina ha una agilità nello stretto invidiabile: i tecnici Ducati sono riusciti a trovare le soluzioni giuste per mettere il loro pilota di punta nelle condizioni di dare il meglio di sé.

Lotta dura
Siamo a quattro giri alla bandiera a scacchi e Davies e Van der Mark lottano da almeno un paio di tornate per il terzo posto: si infilano, si incrociano, si toccano come se fosse più un videogioco che la realtà. E fanno tutto con il comando del gas spalancato. Tanta roba.
Intanto, come in Gara1 di sabato, Razgatlioglu è al comando in solitaria, seguito anche stamattina dall’americano Garrett Gerloff.
Mancano due giri, Redding in sesta posizione si avvicina sempre di più a Rea quinto e a soli 8 decimi, mentre Van der Mark riesce finalmente a riprendersi il terzo posto a danno di Davies.
Toprak Razgatlioglu vince anche la Superpole Race, confermando il suo talento cristallino ma ancora un po’ altalenante. A chiudere il podio tutto Yamaha ci sono l’americano Gerloff e il belga Van der Mark.

Rinaldi nr 1
Un pizzico di orgoglio italiano ce lo regala Michael Ruben Rinaldi, che con il suo nono posto (dietro alle Honda di Leon Haslam e Alvaro Bautista) si porta a casa il titolo di miglior pilota indipendente. Bravo Rinaldi.


Clicca qui per gli Orari TV
Clicca qui per la Classifica SBK
Clicca qui per il Calendario SBK


Classifica Superpole Race Estoril 2020
Classifica Superpole Race Estoril 2020
1 Toprak Razgatlioglu
2 Garrett Gerloff
3 Michael Van Der Mark
4 Chaz Davies
5 Jonathan Rea
6 Scott Redding
7 Alvaro Bautista
8 Leon Haslam
9 Michael Ruben Rinaldi
10 Xavi Fores
11 Tom Sykes
12 Federico Caricasulo
13 Jonas Folger
14 Leandro Mercado
15 Matteo Ferrari
16 Eugene Laverty
17 Takumi Takahashi
18 Eric Granado
19 Sheridan Morais
20 Loris Cresson

Ritirati: Alex Lowes, Loris Baz

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Ottobre 2020
    MotoGP, risultato prove libere fp2 Spagna 2020 – È la Honda di Takaaki Nakagami ad aprire la classifica dei tempi del venerdì, seguita per poco meno di due decimi dalla Yamaha di Maverick Vinales e da Cal Crutchlow. Bene le Suzuki, con Joan Mir quinto e Alex Rins sesto, mentre per Ducati la situazione preoccuante: le Desmosedici GP chiudono la classifica
  • News
    22 Ottobre 2020
    SBK news – La stagione 2020 si è conclusa all’Estoril la settimana scorsa con Chaz Davies che ha vestito, per l’ultima volta, i colori del team ufficiale Ducati. Il gallese ha parlato del suo futuro molto incerto e di come si è conclusa la storia con la casa di Borgo Panigale 
  • News
    19 Ottobre 2020
    Il Cannibale vince ancora: dal 2015 è davanti a tutti. Gli avversari cambiano, ma il nordirlandese vale più della moto che guida. La Verdona porta a casa anche il titolo riservato alle marche, con un solo punto di vantaggio sulla casa bolognese. Ironia della sorte, a dare la matematica certezza del successo non sono stati gli ufficiali ma Fores, con la moto di Puccetti