NOVITA' MOTOCICLISMO

Rissa suv investe bikers americani - Parla la famiglia aggredita

Suv investe bikers americani: parla famiglia al centro della rissa - Le indagini proseguono e la polizia sta per mettere le mani sui protagonisti del pestaggio ai danni di Alexian Lien. Intanto arrivano le prime dichiarazioni dell’aggredito e del senatore americano Adriano Espaillat che accusa: “Manhattan è il selvggio west dei motociclisti”. Ecco il video

Rissa suv investe bikers americani - Parla la famiglia aggredita
Indagini a un punto cruciale
Le indagini della polizia newyorkese stanno portando i loro risultati e a breve i motociclisti responsabili (due o tre persone) del pestaggio ai danni di Alexian Lien saranno consegnati alla giustizia. Per chi non conoscesse la vicenda ricordiamo che Alexian Lien, un cittadino newyorkese di origini cinesi, qualche giorno fa è stato aggredito e malmenato da alcuni motociclisti. All'origine dell'aggressione,secondo quanto riportato dalla CNN, un contatto tra la Range Rover di Lien e uno dei motociclisti. In seguito a questo episodio, alcuni altri biker hanno circondato la macchina di Lien (che a bordo aveva moglie e figlia) per cercare di avere vendetta, e il 33enne di origini cinesi, preso dal panico, è scappato investendo e ferendo gravememente un altro motociclista. L’inseguimento che ne è conseguito, filmato da uno dei biker, si conclude con la devastazione dell’auto e il pestaggio di Lien, il tutto davanti agli occhi della moglie e del figlio. Ora, a qualche giorno di distanza dall’accaduto la polizia sta facendo luce sulla dinamica dei fatti e sarà questione di ore perché i responsabili dell’aggressione vengano consegnati alla giustizia. Intanto l’opinione pubblica americana condanna l’atteggiamento dei biker e si divide sulla reazione di Lien, legittima difesa per alcuni e azione spropositata da altri (il biker investito rimarrà paralizzato). Ecco cosa ha comunicato la moglie di Alexien, Rosalyn: “Mio marito è stato costretto a prendere delle decisioni per proteggere la sua famiglia. Noi sappiamo dal profondo dei nostri cuori che non avremmo potuto fare nulla di diverso. E crediamo che chiunque davanti a un pericolo simile si sarebbe comportato nella stessa identica maniera.” Condanna l’atteggiamento dei biker anche il senatore Adriano Espaillat: "Sono qui per denunciare il comportamento ignobile di questi biker che vengono in questo quartiere (Manhattan ndr) solo per disobbedire alle regole. Guidano sui marciapiedi, sul lato sbagliato della strada... Hanno un totale disprezzo per la sicurezza dei residenti, dei pedoni e degli utenti della strada." Qui il video dell'inseguimento.


COMMENTI
Ritratto di dadario
06 Ottobre 2013 ore 22:01
da motociclista...mi salta subito all'ochio lo stop della moto!ha frenato e si è fatto tamponare forte del "branco" e nessuno ha il diritto di fermare auto se non la polizia. belli i raduni ma in strada non si è soli e il rispetto deve essere reciproco.
NOTIZIE CORRELATE
  • Notizie dalla rete
    21 Maggio 2019
    Da 25 a 250 dollari di multa, questa la pena decisa dalla municipalità di New York per chi verrà sorpreso ad attraversare sulle strisce con gli occhi puntati sul cellulare. Una misura forte che punta alla sicurezza dei pedoni
  • Green Planet
    14 Luglio 2017
    La Grande Mela ospita per la prima volta una corsa riservata alle monoposto elettriche sull’affascinante circuito nel porto di Brooklyn con vista sulla skyline di Manhattan e sulla Statua della Libertà. In programma due gare che potrebbero risultare determinanti per l’assegnazione del titolo mondiale tra i due pretendenti, Lucas De Grassi e il campione in carica Sebastien Buemi
  • Scooter
    01 Novembre 2015
    Dopo il lancio in Europa, avvenuto lo scorso giugno, e nei mercati asiatici (Giappone, Vietnam, Indonesia) a settembre, la versione "alla moda" della Vespa 946 è stata presentata allo store Emporio Armani di SoHo, al 410 della West Broadway di New York