NOVITA' MOTOCICLISMO

Piaggio Fast Forward, anche il Gruppo di Pontedera si arma di ARAS e radar

Sfruttando le tecnologie sviluppate per mezzo della società di robotica Piaggio Fast Forward, il Gruppo di Pontedera promette ai motociclisti l’arrivo entro il 2022 di numerosi sistemi di aiuto alla guida, radar e ARAS. Il tutto grazie in particolare ad un potente sensore montato su moto e scooter

Piaggio Fast Forward, anche il Gruppo di Pontedera si arma di ARAS e radar
Piaggio ARAS
Sviluppate per mezzo della Piaggio Fast Forward, cioè la società di robotica del gruppo di cui più volte vi abbiamo parlato (ricorderete in particolare il robot Gita per il trasporto individuale di persone e oggetti), le nuove tecnologie radar e ARAS (Advance rider assistance system) aproderanno molto presto anche sugli scooter e le moto made in Pontedera. Con apposito comunicato, il Gruppo italiano ha infatti annunciato diverse e numerose funzioni a protezione dei motociclisti appositamente studiate per rispettare esigenze specifiche come le dimensioni, la manovrabilità e gli angoli di inclinazione elevati. Tecnologie che, come accennato, arriveranno sui veicoli Piaggio già a aprtire dal 2022. Tra queste ci sono per esempio il Blind Spot Detection, sviluppato per “accorgersi” dell’eventuale presenza di un veicolo nel cosiddetto 'angolo cieco', il Lane Change Assist che monitora la strada mentre il motociclista è impegnato nel cambio di corsia e il Forward Collision Warning, che avvisa se un ostacolo si sta avvicinando troppo rapidamente e si rischia la collisione. Il tutto grazie ad un unico sensore progettato per copre un raggio di circa 100 metri e dotato di un campo visivo estremamente ampio.
"PFF progetta soluzioni tecnologicamente avanzate per robot e motocicli, in grado di rilevare e monitorare la presenza di oggetti nell'ambiente circostante, al fine di fornire le informazioni necessarie per eseguire la mappatura, il rilevamento di oggetti e il controllo, indipendentemente dall'illuminazione, dalle condizioni atmosferiche e da altri fattori ambientali”, ha in proposito dichiarato Greg Lynn, CEO di Piaggio Fast Forward. Allo stato attuale, non sappiamo tuttavia su quali modelli Piaggio i dispositivi di cui sopra verranno istallati: non ci resta che attendere ulteriori sviluppi e e dichiarazioni, ma una cosa è ormai chiara: seguendo una strada ormai tracciata ma in costante divenire, come numerosi costruttori, anche Piaggio entra così nel mondo “high tech” degli aiuti alla guida…

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    11 Ottobre 2021
    Radar e sistemi ADAS approdano anche sui monopattini elettrici. Il nuovo Model Eleven dell’americana Unagi è il primo monopattino elettrico dotato di sensori ottici in grado di rilevare oggetti o pericoli sulla strada
  • News
    28 Settembre 2021
    Se è l’auto che guida, tanto vale distogliere lo sguardo e, magari, rispondere alle mail, oppure godersi il panorama. Emerso dallo studio condotto dal MIT su oltre 300 automobilisti, l’atteggiamento (quasi ovvio) di chi al volante di un’auto con Autopilot inserito è una minaccia per tutti gli utenti della strada, specialmente per noi motociclisti
  • Spy
    25 Settembre 2021
    Ormai “sdoganati” su molti modelli di fascia alta, i radar potrebbero nel breve periodo essere sostituiti - o meglio affiancati - da altri sistemi di rilevamento bastati su telecamere e sensori ottici. Il brevetti Honda che vedete in foto ne sono un primo studio…