NOVITA' MOTOCICLISMO

"Nuova" Freeride E-XC di KTM: più potenza, più autonomia

La Freeride E-XC “new generation” è arrivata nelle concessionarie italiane. Le novità più importanti per l’elettrica di KTM stanno appunto nell'autonomia maggiore promessa dal nuovo pacco batteria, nel sistema di recupero dell’energia e nella maggior potenza espressa dal motore brushless a magnete singolo. Il prezzo supera gli 11mila euro

"Nuova" Freeride E-XC di KTM: più potenza, più autonomia
Più potenza e più autonomia
KTM ha annunciato l’arrivo nelle concessionarie della Freeride E-XC “new generation”: la nuova elettrica - spiegano da Mattighofen  - giova delle innovazioni ciclistiche introdotte nel modello a combustione 250 F e, sopratutto, di un pacco batteria totalmente rinnovato. Tutto nuovo anche il telaio, aggiornato nella zona del cannotto di sterzo e abbinato a nuove sospensioni WP Xplor e sovrastrutture con grafiche dedicate.
Ma andiamo subito al cuore: il motore elettrico brushless a magnete sincrono permanente guadagna ben 2 kW rispetto al modello precedente, con un picco di potenza di 18 kW e una maggior efficienza dovuta a un nuovo rivestimento termico tra lo statore e il carter, che fornisce una stabilità termica migliorata. Rinnovato, ovviamente, anche il pacco batteria KTM PowerPack che, pur rimanendo totalmente compatibile con le precedenti versioni, guadagna grazie alla più recente tecnologia di costruzione delle 360 celle agli ioni di litio prodotte da Sony un incremento di potenza del 50%, sfiorando così la soglia dei 3.9 kWh. Cresce di conseguenza l’autonomia di guida, che con mappa Economy sale a 1.5 ore. Oltre alla Economy sono disponibili altre due mappe: la Enduro (potenza massima 16 kW) e la Cross (potenza massima 18 kW). 
Il pacco batteria assicura di per sé un’autonomia maggiore, ma non è tutto: un’atra peculiarità della nuova versione è data infatti dalla presenza di un sistema di recupero di energia (disponibile solo in modalità Economy) che in frenata, in discesa e in fase di “veleggio” contribuisce a ricaricare la batteria, incrementando ulteriormente il numero di km che si possono percorrere. Inoltre, la centralina che gestisce il PowerPack ha una modalità “limp home”, capace di massimizzare l’autonomia residua quando la carica scende sotto il 10%: al sopraggiungere della “riserva”, l’indicatore di carica passa da verde a rosso per segnalare che la batteria deve essere collegata alla rete elettrica. Il tempo di ricarica - in questo caso -  è di 110 minuti per una carica totale e di 75 minuti per una ricarica dell’80%, mentre il ciclo di vita del PowerPack è di 700 cicli completi, dopodiché KTM garantisce una capacità del 70%.
Il prezzo fa sentire la sua voce - 11.746 euro - ma per chi fosse interessato è possibile accedere alle soluzioni di finanziamento proposte dalla stessa KTM con rate da 49 euro per 48 mesi, con possibilità di acquisto o restituzione al termine del periodo. Sul sito ufficiale tutti i dettagli in proposito.
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    14 Dicembre 2018
    Il CEO della casa austriaca, in un’intervista ha spiegato quali saranno le politiche future del marchio che punta sempre di più sui paesi emergenti e le piccole cilindrate. Grandi aspettative, in termini di numeri di vendita, sono riposte anche nella nuovissima 790 Adventure
  • News
    13 Dicembre 2018
    La casa austriaca ha annunciato l'avvio di una campagna di richiamo per la piccola cross 50 SX. Il problema riscontrato riguarda il coperchio del carburatore, la verifica e l'eventuale riparazione saranno ovviamente a titolo gratuito
  • Notizie dalla rete
    12 Dicembre 2018
    Lo storico studio di design Kiska, da sempre legato a doppio filo con KTM, cerca product manager appassionati di moto per rinfoltire l'organico. Il posto di lavoro è in Austria, appena fuori la splendida Salisburgo, ecco come presentare il vostro curriculum