NOVITA' MOTOCICLISMO

Moto elettriche, BMW deposita il brevetto per la ricarica wireless

Il sistema brevettato dalla casa tedesca prevede una postazione di ricarica posta a terra in grado di trasmettere l'energia al ricevitore inserito nel cavalletto laterale della moto, un sistema che potrebbe anche servire per mantenere in carica le batterie delle moto a benzina

Moto elettriche, BMW deposita il brevetto per la ricarica wireless
Cavo addio!
BMW è impegnata pesantemente nella transizione verso la trazione elettrica, in particolare nel settore automobilistico, ma ha da tempo a listino anche uno scooter elettrico, il C Evolution (disponibile in due versioni), e negli ultimi anni ha presentato alcuni concept di moto elettriche, segno che anche le due ruote seguiranno la strada segnata dalle auto.
Tra i tanti problemi da risolvere per le moto elettriche c'è anche quello del cavo per la ricarica del pacco batterie che pesa e occupa parecchio spazio nel sottosella. Come risolvere questa difficoltà? Gli ingegneri tedeschi hanno pensato alla carica a induzione, la stessa che sfruttano molti smartphone: con questo sistema basta appoggiarli su una base specifica perché la ricarica si avvii. BMW ha depositato quindi un brevetto per la ricarica wireless che sfrutta un vantaggio che hanno le moto rispetto alle auto: quando sono parcheggiate, hanno il cavalletto che tocca terra. Il brevetto prevede infatti una stazione di ricarica wireless posta a terra che trasmette l’energia al ricevitore inserito nel cavalletto laterale: basta parcheggiare la moto nel punto giusto per avviare la ricarica. Bisognerà mettere in conto un po' di tempo in più per la ricarica completa, data la lentezza del sistema wireless, ma la comodità di poter fare a meno del cavo potrebbe pareggiare i conti. Non solo: il sistema del “cavalletto ricaricatore” potrebbe essere impiegato anche nelle moto a benzina per mantenere in carica la batteria durante i periodi di rimessaggio. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    02 Aprile 2020
    Un road movie realizzato in partnership che racconta di moto, di viaggi, di autismo e di un profondo legame padre e figlio. Diretto da Niccolò Maria Pagani ed ispirato alla storia vera di Franco Antonello e del figlio Andrea, il film documentario “Se ti abbraccio non aver paura” è disponibile per 24 ore sul canale YouTube di Ushuaia Film a partire dalle 12. Guardatelo assieme a noi!
  • News
    30 Marzo 2020
    L'app BMW Motorrad è stata recentemente aggiornata ed ora è più ricca e completa. Oltre all'interfaccia connessa alla moto, è stata arricchita tutta la parte relativa ai dati registrati durante il percorso, introducendo persino il rilevatore di "piega" massima
  • Spy
    07 Marzo 2020
    È stata paparazzata dai colleghi tedeschi di Motorrad la versione turistica della titanica BMW R 18; il cuore è il boxerone da 1.802 cm3 cui si aggiungono parabrezza e borse da viaggio, oltre, pare, a un radar destinato a cruise control adattivo e ai sistemi di sicurezza