NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki: per EICMA 2018 una nuova Versys e altre tre anteprime

Kawasaki ha promesso per EICMA ben quattro novità. Una delle più attese è senza dubbio la maxicrossover Versys, "già annunciata" da alcuni documenti di omologazione del CARB californiano. Le altre novità invece sono avvolte nel mistero, ma, secondo alcune voci provenienti dal Giappone, le più papabili sarebbero una nuova versione della H2-SX, il ritorno in grande stile della W800 e il debutto della Z 400

Kawasaki: per EICMA 2018 una nuova Versys e altre tre anteprime
Quattro novità?
La schermata principlale del sito Kawasaki non lascia spazio a dubbi: per EICMA sono attese quattro novità. Una di queste, quasi certamente sarà la Versys 1000 che per il 2019 dovrebbe essere aggiornata in profondità. I rumors su questo modello sono inziati qualche mese fa, quando il CARB, l'ente californiano preposto al controllo delle emissioni inquinanti, ha pubblicato alcuni documenti di omologazione che indicavano l'arrivo di un nuovo modello. Dato che assieme ai documenti della Versys il CARB aveva pubblicato anche quelli della nuova Ninja 636, poi effettivamente presentata a Las Vegas, il dubbio che anche per la crossover 4 cilindri giapponese ci fosse qualcosa di nuovo è decisamente fondato. A rafforzare ulteriormente questi sospetti ci ha pensato in questi giorni la stessa Kawasaki inviando i nuovi listini: se la Versys 650 è già disponibile nel my 2019, la 1000 è invece rimasta ferma al 2018. Segno inequivocabile che qualcosa "bolle in pentola". Per lei il 2019 dovrebbe portare un dimezzamento delle emissioni inquinanti e un ritocco della potenza massima del motore che salirà dai 118 attuali a circa 125 CV. Per le altre novità invece ci sono molte meno certezze. A detta della rivista Young Machine, parecchio "sul pezzo" quando si parla delle quattro sorelle giapponesi, ci potrebbe essere una rivisitazione della velocissima H2 SX SE, la stradale da 300 all'ora, versione "da viaggio" della H2 che per il 2019 potrebbe ricevere un aggiornamento dell'elettronica e sospensioni semi-attive. Un'altra novità riguarda la possibile introduzione in gamma della naked Z 400, modello che andrebbe ad affiancare la Nija 400 presentata lo scorso anno. Quarta possibile novità potrebbe essere rappresentata dal ritorno della W800. Questa bella vintage l'avevamo lasciata nel 2016, quando Kawasaki presentò la "final edition" che già nel nome preannunciava la fine della produzione del modello (non solo per i pochi numeri di vendita, ma per un problema di omologazione visto che non rientrava nella Euro4). Ora però potrebbe esserci un "ritorno di fiamma". Per saperne di più, in ogni caso, non ci resterà che attendere il prossimo EICMA i primi di novembre. Per restare sempre aggiornati sulle novità del salone di Milano seguite la nostra sezione speciale cliccando qui


 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    06 Luglio 2020
    Secondo alcuni bene informati pare proprio di sì. Del resto il settore delle hypersport è in costante evoluzione e la Ninja, per quanto dominatrice in SBK, ha bisogno quantomeno di un restyling dal punto di visto estetico. Ecco come potrebbe essere
  • Spy
    02 Luglio 2020
    Kawasaki starebbe lavorando a un complesso sistema in grado di valutare il tipo di strada, l'obiettivo è ottenere una moto che, per esempio, sia in grado di regolare automaticamente le sue "impostazioni" in preparazione di una curva prima ancora di iniziare a frenare o piegare
  • Moto
    01 Luglio 2020
    La filiale spagnola della casa di Akashi realizzerà una versione speciale della Nnja dotata di kit racing e assemblata direttamente dal team ufficiale superbike KRT. Ogni esemplare sarà dotato di targhetta numerata e gli acquirenti potranno provarla in pista insieme a Rea e Lowes