NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki Ninja ZX-6R 2019, dati tecnici e disponibilità

Kawasaki all'AIMExpo di Las Vegas ha presentato la nuova Ninja ZX-6R che sfoggia aggiornamenti a motore, ciclistica ed elettronica. Da Akashi promettono anche un'erogazione più pronta fin dai bassi regimi e una guida efficace e divertente anche su strada. La 636 sarà dai concessionari a inizio anno

Kawasaki Ninja ZX-6R 2019, dati tecnici e disponibilità
La nuova ZX-6R
Già questa estate i documenti diffusi dal California Air Resources Board (ente USA che si occupa, tra l'altro, delle emissioni inquinanti di auto e moto), anticipavano l'arrivo di una nuova Ninja 636, notizia oggi confermata ufficialmente dalla casa giapponese che a Las Vegas, in occasione del salone AIMExpo, ha svelato la Ninja ZX-6R.
La nuova 600, promette Kawasaki, sarà divertente ed efficace da usare anche su strada, il motore quattro cilindri in linea è sempre da 636 cm3 e ora ha 130 CV (128 CV sulla precedente versione) e guadagna coppia a tutti i regimi, in particolare a quelli più bassi, garantendo così un’erogazione più fluida e pronta. Per ottenere questi risultati ci sono nuovi iniettori e un air box più capiente, mentre la dotazione di aiutini elettronici prevede il cambio elettronico, due mappature motore, il traction control su tre diverse modalità di guida che, assicura Kawasaki, vanno a coprire una vastissima gamma di condizioni di guida, mentre il sistema di frenata KIBS si avvale per il suo funzionamento oltre che dei sensori di velocità delle ruote anteriori e posteriori (standard per qualsiasi sistema ABS), anche delle informazioni relative alla pressione idraulica della pinza anteriore e di quelle rilevate dalla centralina del motore (quindi apertura delle valvole a farfalla dell'alimentazione, giri motore, azionamento della frizione e marcia inserita). Cambia anche la frizione (ora con leva regolabile su 5 diverse posizioni), più morbida da azionare e con sistema antisaltellamento. Telaio, telaietto posteriore e forcella Showa SFF (regolabile) sono invece gli stessi della precedente ZX-6R, completamente regolabile anche il monoammortizzatore. Per le gomme invece la scelta è caduta sulle Bridgestone BATTLAX Hyperosport S22.
Altre modifiche sono la sella con apertura “al contrario”, per facilitare l’accesso alla batteria, il cupolino più protettivo, i fari anteriori a Led più potenti e la coda più snella e dotata di un faro a Led simile a quello già montato sulla ZX-10R.
Il cruscotto si compone invece di un tachimetro analogico affiancato da un ampio schermo LCD ad alta visibilità.
Proposta nelle colorazioni Lime Green / Ebony / Metallic Graphite Gray o  Metallic Spark Black / Metallic Flat Spark Black, la nuova Ninja 636 arriverà a partire da gennaio 2019.
La potremo vedere dal vivo a EICMA, per restare sempre aggiornati sulle novità del salone di Milano seguite la sezione dedicata cliccando qui

 



COMMENTI
Ritratto di sukoi-37
12 Ottobre 2018 ore 00:30
PER LA REDAZIONE. Avete inserito l' anno errrato: 2016 in luogo del 2018 grazie
NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    02 Luglio 2020
    Kawasaki starebbe lavorando a un complesso sistema in grado di valutare il tipo di strada, l'obiettivo è ottenere una moto che, per esempio, sia in grado di regolare automaticamente le sue "impostazioni" in preparazione di una curva prima ancora di iniziare a frenare o piegare
  • Moto
    01 Luglio 2020
    La filiale spagnola della casa di Akashi realizzerà una versione speciale della Nnja dotata di kit racing e assemblata direttamente dal team ufficiale superbike KRT. Ogni esemplare sarà dotato di targhetta numerata e gli acquirenti potranno provarla in pista insieme a Rea e Lowes
  • Spy
    01 Luglio 2020
    Secondo alcuni bene informati pare proprio di sì. Del resto il settore delle hypersport è in costante evoluzione e la Ninja, per quanto dominatrice in SBK, ha bisogno quantomeno di un restyling dal punto di visto estetico. Ecco come potrebbe essere