NOVITA' MOTOCICLISMO

Ivano Beggio: il 4 cilindri Aprilia RSV4 è dell’ing Lombardi

Dalla sua pagina facebook Ivano Beggio, storico patron di Aprilia, si diverte a raccontare i retroscena della sua avventura imprenditoriale al comando della casa di Noale. Qualche giorno fa ha voluto spiegare come sono nati i motori delle SBK: sono tutti made in Aprilia e, in paritcolare, il 4 cilindri della RSV4 avrebbe un padre celebre, ma ignorato

Ivano Beggio: il 4 cilindri Aprilia RSV4 è dell’ing Lombardi
La storia vera
Dal suo profilo facebook Ivano Beggio si diverte a ripercorrere le tappe salienti della sua avventura con Aprilia. Qualche giorno fa ha parlato di come sono nati i motori della SBK di Noale, il bicilindrico V60 della RSV 1000 e poi il quattro cilindri della plurivittoriosa RSV4. E su quest’ultima ha precisato un dettaglio di non poco conto: il progettista di questo motore eccezionale è stato l’ing Lombardi, uno dei tecnici italiani più geniali nel campo automotive, nato nel mitico reparto corse Abarth e passato poi anche per Ferrari. Una notizia del tutto nuova, perché in genere si attribuisce il 4 cilindri Aprilia all’ing Gigi Dall’Igna, ora direttore di Ducati Corse. E invece, a quanto pare, così non è. Ecco cosa ha scritto Ivano Beggio:
“Mi è stato chiesto se il motore bicilindrico V60 fosse un progetto Aprilia o Rotax. Rispondo senza dubbi che si tratta di un motore ideato e progettato in Aprilia. Tutti gli obbiettivi e le scelte strategiche ad esso relativi (l’angolo della “V“ fu pensato, ad esempio, per permettere la migliore ciclistica possibile), i disegni ed i collaudi furono eseguiti al 100% da noi. Se nei primi anni ci eravamo affidati a propulsori progettati da altri, nel tempo avevamo allestito un reparto motori straordinario. Chiaramente l’esperienza di Rotax, che era nostro partner di grandissima fiducia da molti anni ed a cui ne affidammo la realizzazione, fu importante, e le loro opinioni e suggerimenti si rivelarono costruttive ed utili. Credo che il nostro primo bicilindrico 1000 si sia rivelato ben progettato ed estremamente robusto. Il mio scopo era ovviamente che Aprilia realizzasse direttamente tutti i suoi propulsori futuri per le moto, non a caso entrò a fare parte del nostro staff il mitico Ing.Lombardi, che mi fu caldamente suggerito da Pietro Lardi Ferrari e che ha progettato il V4 della RSV4”.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    02 Novembre 2016
    A fronte del recente successo della Honda Africa Twin e del dominio più che decennale della BMW R 1200 GS, alcuni modelli dello stesso segmento hanno avuto meno, senza meritarlo, una storia meno fortunata. Ecco le sei maxienduro che il pubblico ha snobbato