NOVITA' MOTOCICLISMO

Intermot 2018, tutte le novità di Kawasaki

Secondo alcuni giornali giapponesi Kawasaki a Intermot potrebbe presentare ben quattro novità. A partire dalla Versys 1000 e dalla Ninja ZX-6R, di cui si sa già qualcosa fino a un possibile ritorno della W 800 e della maxistradale H2 SX SE

Intermot 2018, tutte le novità di Kawasaki
Cosa è vero e cosa no?
Intermot si avvicina e con lui le voci circa le novità che dovremo aspettarci per il 2019. Secondo la rivista Young Machine, che essendo molto vicina alle case del Sol Levante, spesso "ci azzecca", ad Akashi avrebbero in serbo ben quattro novità. Due sono modelli di cui abbiamo già parlato, mentre altre due sono delle ipotesi "curiose", ma forse non del tutto inverosimili. Partiamo dalle "quasi certezze". Secondo alcuni documenti trafugati al CARB, l'ente californiano preposto al controllo delle emissioni inquinanti, la casa di Akashi dovrebbe presentare due nuove versioni della Versys 1000 e della ZX-6R (ne abbiamo parlato qui e qui). La prima verrà ritoccata nello scarico per abbattere le emissioni inquinanti e probabilmente anche nel motore con un incremento della potenza massima, oltre ovviamente a qualche variazione srilistica per renderla ancora più simile alla H2. La Ninja invece, in un periodo dove le 600 sportive sono in declino, vuole riproporre un modello storico (e sempre carico di fascino) rivisto anch'esso nello scarico per rientrare nella Euro 4 e poco altro, per mantenere bassi i costi di sviluppo. Ci aspettiamo quindi di vedere lo stesso telaio della vecchia moto e forse qualche piccola modifica alle sospensioni e ai freni, resta da capire quanto cambierà nella linea. Le altre due novità, invece, sono pura illazione ma non per questo inverosimili. La prima è una rivisitazione della velocissima H2 SX SE, la stradale da 300 all'ora, versione "da viaggio" della H2 che per il 2019 potrebbe ricevere un aggiornamento dell'elettronica e sospensioni parecchio raffinate. Difficile ipotizzare modifiche al motore, dato che il supercharged Kawasaki è già ai vertici della categoria. Ultimo ma non ultimo, è il ritorno della W800. Questa bella vintage l'avevamo lasciata nel 2016, quando Kawasaki presentò la "final edition" che già nel nome preannunciava la fine della produzione del modello (non solo per i pochi numeri di vendita, ma per un problema di omologazione visto che non rientrava nella Euro4). Secondo le gole profonde giapponesi però la W 800 starebbe per tornare, forse proprio grazie al nuovo sistema di scarico che promette un abbattimento delle emissioni inquinanti. Del resto, una neo retrò tranquilla da affiancare alla Z 900 RS manca, per cui potrebbe anche darsi che Kawasaki voglia rientrare nel segmento con un modello dal nome storico... Chissà, per saperne di più non ci resta che attendere il prossimo Intermot, se volete restare aggiornati seguite la nostra sezione cliccando qui.
 

 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    14 Dicembre 2019
    Sono belle da vedere e ancor più da guidare. Ma è meglio la sportiva col look anni 70 o la naked travestita da Scrambler?
  • News
    01 Dicembre 2019
    Entrata nel listino Kawasaki nel lontano 2006, la tanto apprezzata ZZR1400 si prepara al pensionamento. Il suo posto verrà preso a partire dal 2020 dalla nuova Ninja 1000 SX, forse meno esuberante ma certamente più tecnologica
  • News
    22 Novembre 2019
    Anche Kawasaki è al lavoro per migliorare la sicurezza attiva e a breve i suoi modelli potrebbero essere equipaggiati con il sistema Bosch ADAS, il radar in grado di regolare la velocità di crociera e indicare al pilota la presenza di veicoli attorno a lui