NOVITA' MOTOCICLISMO

Il Booster diventa più grande

Il Booster è uno degli scooterini più venduti in Europa e, nel corso della sua lunga carriera (21 anni di produzione), ha subito pochi ritocchi. Quello più pesante arriverà ad aprile: il "boosterino" avrà ruote alte da 13 pollici, con cerchi a tre razze in lega d’alluminio. Rivoluzione?

Il Booster diventa più grande

Un successo dal 1991

Il Booster (da noi ormai da qualche anno si chiama Yamaha BW’S) è uno degli scooterini più venduti della casa giapponese: dal 1991 le fabbriche MBK/Yamaha ne hanno sfornati oltre un milione e mezzo, senza aggiornamenti particolari. La rivoluzione però è ormai alle porte: dal 1 aprile sarà disponibile sul mercato francese la versione a ruote alte,: il Booster 13 con cerchi a tre razze da 13 pollici in lega d’alluminio. Un cambiamento "pesante" rispetto alla versione con ruotine da 10 pollici a cui siamo abituati (e che resterà comunque in vendita). Oltre ai cerchi maggiorati, troviamo un manubrio da fuoristrada con traversino di rinforzo e piccole frecce con vetro bianco. Il cruscotto è tutto digitale, l’ammortizzatore a gas ha il serbatoio separato e il disco anteriore ha un diametro di 190 mm. In Francia il Booster sarà venduto a 2.149 euro, in Italia, al momento, non ne è prevista la commercializzazione.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    27 Ottobre 2021
    MotoGP news - Intervistato dalle "Iene" di Italia 1, Valentino Rossi ha ripercorso i momenti salienti della sua carriera, dalla rivalità con Max Biaggi al decimo titolo che non è mai arrivato, senza risparmiare una stoccata a Marc Marquez
  • Spy
    27 Ottobre 2021
    Le Yamaha MT-10 e MT-10SP approderanno al 2022 con numerosi aggiornamenti sia di carattere tecnico che estetico. I principali riguardano il quattro cilindri, più potente e più performante grazie anche a un nuovo scarico. Ecco ciò che sappiamo al momento
  • News
    24 Ottobre 2021
    MotoGP news – Fabio Quartararo è il nuovo campione del mondo della categoria regina, il francese ha conquistato matematicamente il titolo dopo la caduta di Francesco Bagnaia. È il primo pilota d'Oltralpe a riuscirci ma: "“Quando ho capito che Bagnaia era caduto, ho pensato che non avrei voluto vincere così"