NOVITA' MOTOCICLISMO

HyperSport, le moto elettriche ad assetto variabile

Queste moto elettriche sono in grado di modificare l’assetto in sella portando la posizione dei manubri e delle pedane più in alto o più in basso a seconda delle condizioni di guida, corpo verticale per i percorsi urbani, manubrio più in basso e pedane più in alto per un giretto su una strada tutta curve 

HyperSport, le moto elettriche ad assetto variabile
La propulsione elettrica è il tema del momento e si moltiplicano le proposte su questo tema. Questa arriva dalla Damon Motors e si tratta di un’idea curiosa e innovativa. Si tratta di due nuovi modelli denominati HyperSport HX e HyperSport SE, i cui dati tecnici sono allettanti: si parla di un motore da 200 CV di potenza e 200 Nm di coppia, con batteria raffreddata a liquido, caricabatterie integrato da 6,6 kW e inverter da oltre 150 kW.
Le novità sono diverse: la più sorprendente riguarda il fatto che entrambi i modelli sono costruiti attorno all’unità HyperDrive costituita dalla parte centrale della ciclistica – essenzialmente il telaio – che ingloba batteria, motore e unità di controllo; il sistema Shift, che non ha niente a che fare con il cambio, permette di modificare l’assetto in sella portando la posizione dei manubri e delle pedane più in alto o più in basso a seconda delle condizioni di guida. Corpo verticale per i percorsi urbani, manubrio più in basso e pedane più in alto per un giretto su una strada tutta curve.

Radar di serie
È molto interessante anche la proposta di Damon Motors riguardo alla sicurezza, analoga a quella della israeliana Ride Vision (clicca qui per saperne di più). Si tratta di un sistema di radar con telecamere e sensori incorporati che controlla la strada tutto attorno alla motocicletta, rileva i potenziali pericoli e avverte il pilota per mezzo di luci, vibrazioni nel manubrio o un display nel cruscotto; il dispositivo lavora in collegamento con un cloud con funzione di autoapprendimento e in caso di manovra evasiva oppure di incidente i dati vengono acquisiti per avere una reazione più veloce nel caso la situazione si ripresentasse.
La terza novità non è di natura tecnica ma gestionale: la possibilità di avere le HyperSport senza comperarle, con un servizio di abbonamento in collaborazione con FreedomRoad Financial. Sono previsti piani di 24, 36 o 48 mesi.
Le moto non sono ancora disponibili ma è già possibile effettuare una prenotazione rimborsabile, versando 100 dollari.