NOVITA' MOTOCICLISMO

Nuova Ducati Hypermotard, motore 820 e controllo di trazione

La famiglia Hypermotard si rinnova montandoil nuovo motore da 821 cm3, 110 CV  e tre mappature selezionabili. Tre versioni disponibili: base, SP e la turistica Hyperstrada. ABS e DTC sono di serie

Nuova Ducati Hypermotard, motore 820 e controllo di trazione

Motore tutto nuovo

La nuova generazione di Hypermotard è equipaggiata con una nuova generazione di Testastretta 11° raffreddato a liquido con cilindrtata di 821 cm3, 110 CV e tre mappature selezionabili (Sport, Touring e Urban). Di serie su tutte e tre le versioni il pacchetto Ducati Safety Mode che comprende ABS e controllo di trazione. Cambia anche l'estetica che, pur non stravolgendo le linee classiche della moto, presenta alcune importanti novità come l'abbandono dello scarico sottosella in favore di un'unità laterale e una modifica al “becco” frontale, ora molto più simile a quello della Multistrada.


Tre versioni disponibili

La versione base pesa 175 kg, monta una forcella Kayaba con steli da 43 e un mono Sachs regolabile nel freno idraulico, i cerchi sono a 10 razze in alluminio pressofuso e si ispirano nel design a quelli della Panigale base. La versione SP, invece è quella più “corsaiola”: pesa 171 kg e ha una forcella Marzocchi regolabile e mono Öhlins, anch'esso regolabile. Le nuove sospensioni aumentano di 27 cm la luce a terra, permettendo così maggiori angoli di piega. Sulla SP cambiano anche il manubrio, in alluminio a sezione variabile e i cerchi, una coppia di Marchesini a tre razze. La terza versione è la Hyperstrada che ha una dotazione più “turistica”: per lei ci sono di serie una coppia di borse laterali semirigide da 50 litri, un bauletto da 31 e il cavalletto centrale. Per renderla più confortevole è stata modificata la posizione del manubrio (più rialzata) ed è stata montata una sella in schiuma. Le sospensioni e i cerchi sono uguali a quelli della versione base, aumenta il peso che arriva a 181 kg. 


COMMENTI
Ritratto di Gladius
14 Novembre 2012 ore 18:49
Bellissima. Ha anche gli specchietti al posto giusto. Spero che i costi per i tagliandi del nuovo motore non siano i soliti carissimi del vecchio desmodue.
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    23 Maggio 2020
    Gli accessori disegnati dal centro stile e realizzati da aclune delle aziende leader della componentistica vanno a rendere ancora più racing l'aspetto dell'ammiraglia sportiva della casa bolognese
  • News
    22 Maggio 2020
    La finale di Custom Rumble, il contest Ducati aperto ai migliori preparatori del mondo si terrà in diretta streaming su i social della cadsa bolognese. Tra i giudici chiamati a votare la più bella ci sarà anche Andrea Dovizioso!
  • News
    21 Maggio 2020
    La voce del team manager di Pramac si aggiunge a quelle dei piloti che vedono già l'australiano in rosso per il 2021: "C'è la volontà di entrambi e credo che siamo vicini". Per Petrucci si aprono alternative nell'orbita di Borgo Panigale, ma Aprilia rimane alla finestra