Salta al contenuto principale

Honda Africa Twin: avrà il turbo?

In questo nuovo brevetto di Honda vediamo un compressore applicato a una moto adventure, forse una nuova edizione della Africa Twin, ma nulla vieta che questo sistema di sovralimentazione venga impiegato per un’inedita gamma di veicoli

Fra le tante ipotesi studiate dagli ingegneri della Honda, c’è quella di introdurre un motore bicilindrico parallelo in versione sovralimentata. Lo rivela una richiesta di brevetto presentata dalla Casa di Tokyo, con tanto di disegni esplicativi. In questo caso il compressore è applicato a una moto adventure, forse una prossima edizione del modello Africa Twin, ma nulla vieta che possa venire impiegato per tutta una gamma di veicoli.

 

Il compressore è a doppia girante

Si tratta di un sistema di sovralimentazione con compressore quindi azionato meccanicamente, non dai gas di scarico come avviene nel turbo: questo consente di avere una curva di erogazione molto più lineare, cioè fondamentalmente un motore più trattabile. Lo schema allo studio prevede un compressore a doppia girante alloggiato nella parte posteriore del motore, sopra la scatola del cambio e dietro ai cilindri; l’ingresso dell’aria avviene da una bocca nella zona del cannotto di sterzo, e da lì un grosso condotto che corre lungo il lato sinistro del telaio la porta al compressore. Il flusso messo in pressione arriva quindi alla camera di scoppio tramite un lungo collettore curvo, al termine del quale c’è il corpo fa fallato con gli iniettori di carburante, dove avviene la miscelazione aria/benzina.

 

Per inquinare meno?

I designer dovranno studiare un po’ per integrare nella carrozzeria l’antiestetico condotto proveniente dal cannotto, ma è un problema risolvibile. Quello che conta è l’interesse dei giapponesi per un sistema che certo non è nuovo, ma nel campo delle moto è poco usato. Non è detto che sia per ottenere un incremento delle prestazioni: potrebbe essere la strada per prepararsi a ulteriori restrizioni delle emissioni, magari riducendo la cilindrata.

In questo disegno si vede chiaramente il compressore motato dietro il blocco cilindi e sopra il cambio

Leggi altro su:

Aggiungi un commento