NOVITA' MOTOCICLISMO

Gigi Dall’Igna: “A Lorenzo un suggerimento, non un ordine”

MotoGP Ducati - Gigi Dall’Igna ha detto la sua sulla gara di domenica e sulla decisione di Jorge Lorenzo di non lasciar passare Dovizioso, anche se era in lotta per il titolo, secondo lui: “È stato solo un malinteso”

Gigi Dall’Igna: “A Lorenzo un suggerimento, non un ordine”
"I piloti hanno un'altra opinione"
Il Gran Premio di Valencia si è concluso con una polemica che ha visto protagonista Jorge Lorenzo, "reo", per qualcuno, di non aver obbedito alle indicazioni dei box. Il maiorchino, infatti, avrebbe dovuto far passare Andrea Dovizioso, in lotta per il mondiale, ma invece ha preferito continuare con il suo ritmo, restando davanti al compagno di squadra, prima di scivolare a cinque giri dalla fine e terminare anzitempo la sua gara. Il direttore generale di Ducati Corse Gigi Dall’Igna ieri ha detto la sua su quanto accaduto, prendendo le difese di Lorenzo: “Il nostro era un suggerimento, non un ordine. Quest’anno ci sono state alcune gare in cui si poteva vincere con la velocità e altre gestendo la gara e soprattutto la gomma posteriore. La corsa di domenica è appartenuta alla seconda categoria. Bisognava essere vicini ai primi nelle fasi finali e soprattutto avere la miglior gomma posteriore, e questo è stato un problema per noi. Il nostro suggerimento era che il pilota più veloce stesse davanti, e guardando dalla TV era il Dovi più veloce. I piloti hanno un'opinione diversa. Lorenzo, quando ha visto il nostro segnale sul cruscotto, ha provato a essere più veloce in modo da impedire al Dovi di raggiungerlo e poter continuare a stare davanti. Penso che sia stato un malinteso. I piloti in moto hanno certamente più informazioni di noi. Conosco Jorge molto bene e sono certo che se avesse dovuto lasciare andare Dovi davanti perché avrebbe potuto vincere il campionato, l'avrebbe fatto”.
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    21 Febbraio 2018
    MotoGP news – Arrivano altre indiscrezioni sul rinnovo più chiaccherato della stagione: pare che Valentino Rossi e Yamaha non abbiano ancora trovato l'intesa sull'ingaggio: l’offerta fatta da Yamaha, a parere del Dottore, non sarebbe adeguata
  • News
    20 Febbraio 2018
    La nuova Scrambler Hashtag si può ordinare online, sfoggia livrea nera, logo arancione e sella comfort. Monta il motore da 399 cm3 e 41 CV della Sixty2 e si può guidare con patente A2. Interessante il prezzo, decisamente inferiore a quello della sorellina
  • News
    20 Febbraio 2018
    SBK news – La stagione 2018 della Superbike inzierà questo fine settimana sulla pista di Phillip Island, con lo stesso copione degli anni passati: Jonathan Rea è l'uomo da battere. Il nordirlandese dovrà guardarsi le spalle da Marco Melandri e Eugene Laverty, ma anche i piloti Yamaha sembrano in forma. La sorpresa potrebbe essere Leon Camier