NOVITA' MOTOCICLISMO

Fuoristrada e legge: in Lombardia ora decidono i sindaci

Dopo quasi sei mesi di discussione in ottava commissione, il Progetto di Legge 124 (modifiche ed integrazioni alla Legge regionale 5 dicembre 2008 n.31 concernenti la viabilità agro-silvo-pastorale), è stato approvato l’8 luglio 2014, dal Consiglio Regionale. Tra le variazioni più interessanti riguardano le competizioni fuoristrada, che potrà essere svolto anche sui sentieri di montagna e nei pascoli

Fuoristrada e legge: in Lombardia ora decidono i sindaci
Lombardia apripista
Con l’approvazione del progetto di legge 124, in Lombardia si aprono nuove possibilità per la pratica del fuoristrada: saranno, infatti, i sindaci e le Comunità montane ad autorizzare manifestazioni motoristiche sulle strade agro-silvo-pastorali (comprese le gare di enduro), disciplinando così la materia degli eventi sportivi di veicoli a motore sui sentieri di montagna e nei pascoli. È un passo avanti significativo su un territorio importante come la Lombardia, che ora possiede uno strumento legislativo con cui autorizzare e regolamentare le manifestazioni motoristiche. “Abbiamo perseguito questo obiettivo con pazienza e tenacia, superando opposizioni ideologiche e preconcetti”, dichiara Alessandro Fermi, presidente della Commissione Agricoltura, “ora abbiamo colmato un vuoto legislativo con cui ho avuto a che fare personalmente quando ero sindaco. Il fuoristrada agonistico non è nemico della natura, anzi, è esattamente il contrario. In più da adesso può essere anche uno strumento per avere un ritorno economico sul territorio e per generare interessi non solo sportivi ma anche turistici e culturali”. Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della FMI, Paolo Sesti: “Adesso anche in Lombardia i motociclisti dovranno fare la loro parte con responsabilità, dimostrando cosa rappresentano le discipline del fuoristrada, ovvero positivi messaggeri di valori sportivi e culturali. Continueremo il nostro lavoro di appoggio concreto, come già stiamo facendo con l’operato della Commissione normative fuoristrada, ma senza dubbio questa è un'occasione che coglieremo con entusiasmo e responsabilità”.


COMMENTI
Ritratto di topomoto
10 Luglio 2014 ore 10:17
Decine di moto da cross ad affollare gli alpeggi dove la gente va a trovare un po' di tranquillità e a respirare aria buona
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    17 Febbraio 2020
    Greg Hancock ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni, il californiano, quarantanove anni, doveva prendere parte al campionato iridato che partirà a metà maggio da Varsavia, con una wild card che gli avrebbe consentito di disputare la sua ventiquattresima stagione
  • News
    31 Gennaio 2020
    Internazionali d'Italia di Motocross 2020 - Come ormai tradizione, è stato il crossodromo di Riola Sardo, domenica scorsa, ad aprire la stagione del cross.Tim Gajser, campione MXGP in carica ha dominato, ma mancavano pezzi da 90 come Cairoli ed Herlings. Il secondo round questa domenica a Ottobiano
  • News
    29 Gennaio 2020
    Ernst Pozzali, Vanni Oddera si sono trovati con i Di.Di., i diversamente disabili che corrono in pista, e ne è nata l’idea di far provare loro anche il cross. Lo scorso 24 gennaio l’hanno messa in pratica sul crossodromo “Andrea Timossi” di Sanda. Ecco come è andata