NOVITA' MOTOCICLISMO

EZ Raider HD4, l’elettrico inarrestabile

Assomiglia a un quad, ma si guida in piedi come un hoverboard e promette divertimento nell’offroad estremo. Ha sospensioni indipendenti, grandi pneumatici e trazione integrale grazie ai quattro motori nelle ruote. Le batterie sono da 3 kWh e l'autonomia di circa 80 km, disponibile anche la versione a due ruote motrici con batterie di minore capacità

EZ Raider HD4, l’elettrico inarrestabile
Al debutto in Italia
Progettato per scopi militari, è maneggevole e (quasi) inarrestabile sui terreni accidentati, perfetto per i pattugliamenti, ma pure per godersi la natura durante le escursioni nel tempo libero o per il lavoro in luoghi poco accessibili. Per questo l’EZ Raider HD4 della DS Raider è da qualche mese disponibile anche in versione civile e, soprattutto, sta per debuttare sul mercato italiano, importato dalla Intav di Anzio. Si tratta di un mezzo senz'altro curioso, se non altro per la sua difficile classificazione: assomiglia a un quad, ma ha una pedana che ricorda uno skateboard e si guida in piedi come un hoverboard. Più semplicemente si può definire un all-terrain vechicle (ATV) di dimensioni compatte (è lungo 165 cm e largo 70) pensato per muoversi con disinvoltura su sabbia, neve, fango e terreni sconnessi e rocciosi. A renderlo estremamente agile sono gli pneumatici larghi e tassellati, le sospensioni a ruote indipendenti con escursione di 50 cm, il peso contenuto (135 kg) e la trazione integrale. L’EZ Rider HD4 infatti è dotato di quattro motori da 1,2 kW inseriti nel mozzo delle ruote e capaci di spingerlo fino a 70 km/h. Ad alimentarli ci sono accumulatori da 3 kWh ricaricabili in circa 4-7 ore e sufficienti per escursioni fino a 80 km, anche se in condizioni gravose è facile che le percorrenze scendano a 40-50 km. Tra le qualità dell’EZ Rider HD4 citiamo pure la possibilità di affrontare guadi con profondità pari alla metà del diametro delle ruote, di salire le scale e di essere trasportabile grazie al manubrio ripiegabile. Oltre all’HD4, il modello è proposto nella varianti HD2 con due ruote motrici e nella versione base, sempre 2WD, con batterie di 1.740 Wh e peso contenuto a 90 kg. Disponibili tre tipi di carrello capaci di trasportare da 150 a 250 kg di merce. Due di questi, l’E Cart e l’E Cart HD, sono dotati di kit elettrico e di fatto, trasformano l’EZ Rider in un mini autoarticolato 6x6. Non ancora comunicati i prezzi.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    22 Aprile 2021
    L’accordo tra i due costruttori svedesi prevede l’utilizzo delle moto elettriche Ösa per l’assistenza alle vetture attive nel servizio di condivisione di Volvo. Una scelta che permette di risparmiare tempo e denaro per raggiungere le auto, di potere parcheggiare accanto alla vettura e di effettuare le pulizie degli interni collegando l’aspirapolvere alle batterie della moto
  • Green Planet
    17 Aprile 2021
    La moto elettrica che ha colpito i visitatori del CES di Las Vegas nel 2020 potrebbe arrivare sul mercato entro quest'anno, anche se probabilmente soltanto in Cina, mentre il debutto in Europa sarebbe rimandato a data da stabilire. Incerti sono la configurazione del sistema elettrico prescelto per il modello di lancio e la dotazione di serie prevista
  • Green Planet
    14 Aprile 2021
    Più che all’elettrico, Kawasaki guarda all’ibrido, i cui vantaggi in termini di pesi, ingombri, autonomia e tempi di ricarica non sono neppure paragonabili. Nuovi brevetti ci svelano oggi ulteriori dettagli riguardo la - piccola -  batteria montata sul concept mostrato in video qualche mese fa