NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati, richiamo per le Hypermotard 950 del 2019

Un difetto riscontrato sui collegamenti della batteria costringe i possessori di alcuni esemplari di Hypermotard 950 ad una capatina in officina. L’intervento è rapido ed indolore, anche se per il momento delle moto vendute in Italia non arrivata alcuna segnalazione in merito

Ducati, richiamo per le Hypermotard 950 del 2019
Difetto alla batteria
Presentata a EICMA 2018 per “sostituire” la vecchia 937 Testastretta, l’Hypermotard 950 di Ducati inciampa in un piccolo - anche se non indifferente - problema tecnico. Lanciata dal sito sulla sicurezza sui prodotti venduti in Europa, la segnalazione riguarda il modello 2019, potenzialmente afflitto da un difetto riscontrato sui collegamenti della batteria. Il guasto andrebbe nel dettaglio ad influire sul corretto funzionamento dell’intero impianto elettrico, obbligando i proprietari del modello ad una capatina in officina per la sostituzione del pezzo (il terminale del negativo della batteria).
Nulla di grave, comunque, visto che l’intervento in officina è semplice, rapido e, ovviamente, gratuito. In ogni caso, lo sottolineiamo, il problema non  risulta tale in Italia: al momento, il difetto è stato riscontrato solo su alcuni modelli venduti in Polonia e dal nostro Ministero dei Trasporti non è arrivata alcuna segnalazione in merito. Un controllo, comunque, vale la pena farlo: inserendo il numero di telaio nell’apposita sezione sul sito Ducati potrete sapere con certezza se la moto è o non è interessata dal richiamo. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    12 Febbraio 2020
    All'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola oggi alle 11 sarà presentato oggi il team ufficiale Ducati con cui la casa di Borgo Panigale punta a riportare il titolo in Italia. I due piloti, Chaz Davies e Scott Redding, sveleranno i colori delle loro Panigale V4 R e tutto potrà essere seguito in diretta live! 
  • News
    10 Febbraio 2020
    Ducati ha presentato qualche giorno fa la Panigale V4 Superleggera, evoluzione più estrema del progetto Panigale. La scheda tecnica lascia a bocca aperta, ma in pista come va? Quali sono i suoi segreti? Ce lo racconta in video Alessandro Valia, storico collaudatore del brand italiano
  • News
    10 Febbraio 2020
    A tenere banco in Malesia sono state le nuove gomme Michelin: Ducati per ora le digerisce male, ma Dall'Igna ha lavorato per riportare la moto bolognese al top come motore. Yamaha migliora con un nuovo propulsore, ma è Suzuki a mostrare il migliore equilibrio generale. Honda non valutabile in attesa che Marquez recuperi dall'infortunio, grandi passi in avanti di Ktm e Aprilia