NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati Multistrada V2, è ancora più facile

Versatile quanto la “vecchia” 950, la nuova Multistrada V2 è ancora più godibile grazie a numerosi interventi, il più importante riguarda l’ergonomia ed ha comportato la riprogettazione di vari particolari per rendere la crossover di Borgo Panigale ancora più comoda e accessibile. Le novità però sono tante, vediamole una per una

Ducati Multistrada V2, è ancora più facile
Alla gamma Ducati si aggiunge una Multistrada ancora più a portata di mano: arriva la Multistrada V2, versatile quanto la “vecchia” Multistrada 950 ma ancora più godibile per i numerosi interventi dei quali è stata oggetto. Il più importante riguarda l’ergonomia ed ha comportato la riprogettazione di alcuni particolari per rendere la moto ancora più comoda e accessibile.



Sella, coda e fianchetti ridisegnati
Adesso è più facile arrivare con i piedi a terra perché è stata modificata la forma della sella: più stretta (4 cm in meno) e confortevole tra le gambe, dà al pilota una maggiore libertà di movimento in senso longitudinale ed è anche più bassa di 10 mm, dunque si trova a 830 mm da terra.
Se ancora non vi bastasse, è possibile scendere fino a 790 mm montando la sella bassa disponibile come accessorio, in combinazione con il kit sospensioni ribassate. Sono stati rivisti anche la coda e i fianchetti della moto, per rendere l’ergonomia ancora più favorevole e aumentare il comfort.

La sella è stata ridisegnata: è più bassa e meglio sagomata

È più leggera
C’è di più: la Multistrada V2 ha visto il suo peso scendere di 5 kg rispetto alla 950 e questo contribuisce a migliorare l’agilità. Biella, frizione, tamburo del cambio più leggeri hanno fatto scendere di 2 kg il peso del motore, mentre i cerchi in lega derivati dalla Multistrada V4 hanno consentito un risparmio di 1,7 kg nelle masse non sospese, migliorando anche la risposta delle sospensioni e la maneggevolezza; sono comunque stati alleggeriti pure i nuovi cerchi a raggi disponibili come accessorio.

I cerchi in lega derivano da quelli della V4 e sono più leggeri. Come optional ci saranno anche quelli a raggi

Specchietti della V4
Dalla Multistrada V4 sono stati presi anche gli specchietti retrovisori e le pedane poggiapiedi che essendo più basse di 10 mm rendono più comoda la posizione di guida, chi ama i lunghi viaggi lo apprezzerà particolarmente. I serbatoietti dei liquidi del freno e della frizione ora sono montati separatamente dai paramani, a vantaggio dell’affidabilità.

Nuovi anche i serbatoi dei liquidi sul manubrio e gli specchietti

Motore conosciuto
Il motore lo conoscete, è il bicilindrico Ducati Testastretta 11° con distribuzione desmodromica, accreditato di una potenza massima di 113 CV a 9000 giri/minuto e di una coppia di 94 Nm a 6750 giri/minuto, disponibile anche in versione 35 kW per i possessori di patente A2; è stato leggermente modificato nel cambio e nella frizione per rendere gli innesti delle marce più precisi e veloci.



Elettronica completa
L’elettronica, come da tradizione Ducati, è ai massimi livelli. Il pacchetto comprende ABS e Traction Control cornering, sistema di assistenza per le partenze in salita, il sistema Ducati Brake Light (altra novità per la Multistrada V2) che fa lampeggiare la luce dello stop nelle frenate più violente e 4 Riding Mode (Sport, Touring, Urban, Enduro).
La Multistrada è prodotta in due versioni: la “base” e la “S” che sfoggia una dotazione ancora ricca: sospensioni elettroniche Skyhook, Cruise Control, proiettore full LED combinato con cornering lights, cambio elettronico Ducati Quick Shift Up & Down, accensione con telecomando smart key, cruscotto TFT a colori da 5” e comandi al manubrio retroilluminati.
La Multistrada V2 è proposta nella colorazione ”Rosso Ducati” con cerchi neri, per la versione Multistrada V2 S c’è anche la nuova livrea ”Street Grey” con telaio nero e cerchi ”Rosso GP”. Sempre per la sola versione ”S” è possibile richiedere l’allestimento Travel, con borse laterali, manopole riscaldate e cavalletto centrale.

Quanto costano la Multistrada e la Multistrada S?
La multistrada base costa 14.490 euro, mentre per avere la versione S, più raffinata, il prezzo sale a 17.590 euro.

Cliccate qui per vedere tutte le anticipazioni delle novità 2022 che vedremo a EICMA!

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    25 Novembre 2021
    Le modifiche hanno toccato tutti gli aspetti della supersportiva di Borgo Panigale le cose più visibili riguardano la carrozzeria, ma anche il motore è stato aggiornato e guadagna potenza. Per la raffinata versione S ci sono anche sospensioni elettroniche di ultima generazione
  • News
    16 Novembre 2021
    Il pilota Ducati sarà in pista nel weekend dal 3 al 5 dicembre a The Bend, per l'ultimo round dell'ASBK. Dovrà usare una moto dalle specifiche meno performanti, presenti anche Josh Hook e Billy van Eerde
  • News
    11 Novembre 2021
    Praticamente una Panigale V2 svestita. È la nuovissima Ducati Streetfighter V2 che la Casa di Borgo Panigale ha appena svelato e sarà disponibile a partire dal mese di dicembre, nella sola colorazione Rosso Ducati con cerchi neri. In realtà ci sono parecchie differenze perché numerosi sono stati gli interventi per adeguarla a un uso stradale, ma l’anima è la stessa

Ducati Multistrada

  • Prezzoda € 13.990
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm