NOVITA' MOTOCICLISMO

Ducati Monster 1200 25° Anniversario, serie limitata a 500 esemplari

Livrea tricolore, cerchi forgiati Marchesini, sospensioni regolabili Öhlins, specchietti, tappo serbatoio e contrappesi in alluminio ricavati dal pieno, leve freno e frizione snodate. Questi alcuni degli elementi distintivi della nuova Ducati Monster 1200 25° Anniversario, il cui cuore pulsante è l’ultima evoluzione del Testastretta 11° DS

Ducati Monster 1200 25° Anniversario, serie limitata a 500 esemplari
Per i 25 anni della Monster
Presentata direttamente da Andrea Dovizioso (e Domenicali in occasiopne della conferenza stampa WDW) la nuova Ducati Monster 1200 Anniversario celebra, con particolari unici e livrea in verde, bianco e rosso ispirata alla “vecchia” Monster S4RS Testastretta Tricolore del 2008, i 25 anni della naked sportiva più longeva di sempre. È prodotta in serie limitata in soli 500 esemplari numerati e, sia a livello ciclistico che meccanico, sfoggia quanto di meglio ci si possa aspettare da un’edizione Anniversario tanto pregiata.  Ma andiamo con ordine: alla speciale livrea si abbinano il logo dei 25 anni ricamato sulla sella, il telaio color oro e i cerchi Marchesini forgiati con razze a W dello stesso colore. Ad impreziosire ulteriormente l’estetica di questa speciale edizione ci pensano poi i numerosi particolari ricavati dal pieno come gli specchietti, i tappi telaio, i contrappesi del manubrio e il tappo del serbatoio, quest’ultimo fornito a corredo. Sempre in alluminio sono poi le leve freno e frizione snodate e il portatarga, mentre sono realizzati in fibra di carbonio i parafanghi anteriore e posteriore, la cover blocco chiave e il paracalore dello scarico. Estetica a parte, a livello di ciclistica troviamo il telaio a traliccio in tubi d’acciaio (da sempre segno distintivo della Monster) e il forcellone monobraccio in alluminio, entrambi abbinati a una forcella completamente regolabile Öhlins con steli da 48 mm di diametro, ammortizzatore posteriore Öhlins anch’esso completamente regolabile e ammortizzatore di sterzo anche lui firmato della celebre Casa svedese. Di prim’ordine anche l’impianto frenante composto anteriormente da due dischi Brembo da 330 mm di diametro accoppiati a pinze monoblocco Brembo M50 e al posteriore dal disco da 245 mm di diametro con pinza Brembo.
Cuore pulsante della Monster 1200 25° Anniversario è l’ultima evoluzione del Testastretta 11° DS, bicilindrico potente che garantisce non solo elevati valori di coppia, ma anche una curva di erogazione fluida e piena fin dai bassi regimi con 147 CV a 9.250 giri/minuto e una coppia massima di 124 Nm a 7.750 giri/minuto. A tenerlo a bada ci pensa il ricco pacchetto elettronico: tre differenti Riding Mode (Sport, Touring e Urban), l’Inertial Measurement Unit (IMU) che fornisce le informazioni ai sistemi Cornering ABS Bosch e Ducati Wheelie Control (DWC), Ducati Traction Control (DTC) e Ducati Quick Shift Up and Down (DQS) per cambiate rapide senza l’utilizzo della frizione. Tutte le informazioni, infine, sono sempre ben visibili sul cruscotto TFT a colori che, con un’interfaccia piacevole e intuitiva, permette di regolare le diverse impostazioni. S’è vi è venuta l’acquolina in bocca solo a pensarci, sappiate che la nuova Monster 1200 25° Anniversario, che da noi arriverà a settembre, è già ordinabile presso tutti i Ducati Store.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    31 Marzo 2020
    Tecnici, ingegneri, piloti, adetti stampa e tutto lo staff manageriale di Ducati hanno voluto lanciare un messaggio di positività in questo momento così difficile. La raccomandazione è sempre quella: "restate a casa" ma tifando per le rosse di Borgo Panigale
  • News
    29 Marzo 2020
    MotoGP news – Oggi è andata in scena la prima gara della MotoGP, anche se solo in versione virtuale. A vincere questa prima prova è stato Alex Marquez, che ha preceduto il “nostro” Francesco Bagnaia l'unico a riuscire a tenergli testa per tutta la gara. Completa il podio Maverick Vinales, quarto Fabio Quartararo. prossima gara il 12 aprile
  • News
    29 Marzo 2020
    Il pilota della Ducati è stato ospite a Sky Sport e non si è nascosto: "Le possibilità di vincere la prima gara c'erano e anche per il mondiale voglio essere in lotta". Il forlivese non è ottimista però sulla ripresa della stagione: "Al momento non è facile pensare a un calendario: siamo in molti a spostarci e questo rende tutto complicato". "Il futuro? Mi piacerebbe il motocross"