NOVITA' MOTOCICLISMO

Dall'Italia alla Mongolia in un mese

Lucina Marchese è partita ieri da Palermo con destinazione Ulan Bataar, capitale della Mongolia. Percorrerà 13.000 km attraversando Europa dell'est, Siberia e Deserto del Gobi

Dall'Italia alla Mongolia in un mese

Io viaggio da sola

Lucina Marchese ha due grandi passioni: la moto (dall'età di 13 anni) e i viaggi, questa estate ha deciso di viverle entrambe fino in fondo: ieri è partita da Palermo in sella alla sua BMW R 1200 GS per un viaggio che la porterà a Ulan Bataar, capitale della Mongolia: 13.000 km da percorrere in un mese in solitaria. L'itinerario prevede la risalita della nostra penisola e poi "virata" in direzione di Budapest. Dalla capitale ungherese passerà in Ucraina per poi arrivare in Russia fino a Katun, ultima città siberiana al confine con la Mongolia. Una volta arrivata in territorio mongolo Lucina dovrà affrontare altri 3.500 km che prevedono anche l'attraversamento del Deserto de Gobi.  L'impresa sarà documentata giornalmente sul blog ufficiale della spedizione e settimanalmente su un'emittente locale Gold 88 (su youtube sarà visibile nel canale supergiuonline). Qui sotto un'intervista in cui Lucina racconta il suo progetto.

NOTIZIE CORRELATE
  • News
    19 Marzo 2019
    Compiuti 16 anni, il progetto BMW SciAbile - scuola Sci dedicata ai disabili - si conferma uno dei pilastri fondamentali della strategia di Corporate e Social Responsibility di BMW Italia. Il numero di maestri e allievi è cresciuto negli anni, arrivando a oltre 200 partecipanti nelle ultime edizioni. Sergio Solero, Presidente e AD di BMW Italia ha spiegato: “Abbiamo preso questo impegno molto sul serio”
  • News
    18 Marzo 2019
    Sono iniziati i demo ride ufficiali di Yamaha con tappe in tutta Italia, i tour coinvolgeranno la Niken, le moto del mondo Faster Sons e le Supersport. Gli appuntamenti si svilupperanno da marzo fino a maggio
  • News
    02 Marzo 2019
    Con “BEST4 BMW Motorrad”, la Casa bavarese rende standard e gratuita l’estensione di garanzia convenzionale al quarto anno: l’iniziativa copre tutte le moto e gli scooter immatricolati dal 1 gennaio 2019