NOVITA' MOTOCICLISMO

Coronavirus, multe per violazione del Codice: in pausa notifiche e ricorsi

Con una circolare, il Ministero dell’Interno ha disposto fino al 3 aprile la sospensione del termine di 90 giorni per la notifica delle multe. Le sanzioni saranno notificate ad automobilisti e motociclisti solo successivamente. Congelati anche i pagamenti

Coronavirus, multe per violazione del Codice: in pausa notifiche e ricorsi
La multa la si prende comunque…
Divieto di spostamenti non obbligati da comprovati motivi di lavoro o salute non significa certo l’immunità da multe e sanzioni nel caso di violazione del Codice: gli autovelox, per esempio, sono in funzione e, con essi, anche i “normali” controlli della stradale. Sì, ci si può prendere la multa anche durante la quarantena: l’unica differenza è che in questo caso la stessa potrebbe non essere notificata entro i termini stabiliti per legge e più volte confermati da diverse e numerose sentenze della Cassazione.
Con una circolare valida fino al 3 aprile, il Ministero dell’Interno ha disposto infatti la sospensione del termine di 90 giorni per la notifica delle multe: evidentemente, lo spropositato numero di controlli in cui le forze dell’ordine sono in questi giorni impegnate non lascia tempo alla “normale” burocrazia. Tutto viene rimandato di qualche giorno, ma la multa, lo sottolineiamo, bisognerà comunque pagarla: in questo caso, non vale infatti l’annullamento della sanzione per il mancato rispetto dei termini di notifica. Ciò vale com’è chiaro per i verbali non ancora notificati.
Discorso diverso per quelli già notificati (o che verranno notificati in questo lasso di tempo), per i quali è previsto il congelamento dei pagamenti: affollare gli uffici postali potrebbe di questi tempi risultare un apessima idea... In pratica, verranno messi in pausa i termini di pagamento delle sanzioni in misura ridotta (60 giorni dalla notifica) e di presentazione dei ricorsi al giudice di pace (30 giorni dalla notifica). Tutte le scadenze interrotte riprenderanno a decorrere solo a partire dal 4 aprile, salvo ovviamente ulteriori nuove indicazioni. Infine, stando alla circolare di cui sopra, fino al 31 maggio 2020 il termine a partire dalla notifica entro cui è possibile pagare alcune multe con uno sconto del 30% si allunga da 5 a 30 giorni. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    30 Luglio 2020
    Non c'è pace per i motociclisti che vogliono farsi un giretto sulle Dolomiti. Dopo i limiti ad hoc per le sole due ruote, la polizia locale ha annunciato che sulle strade verranno fatti controlli col fonometro per beccare e multare chi ha montato terminali di scarico troppo rumorosi
  • News
    29 Luglio 2020
    La casa di Borgo Panigale ha raccolto oltre 170.000 euro che sono stati donati al Policlinico S.Orsola di Bologna, i fondi saranno utilizzati per comprare nuove apparecchiature e rafforzare le terapie riabilitative dedicate ai pazienti colpiti da Coronavirus
  • Industria e finanza
    28 Luglio 2020
    Ricavi in calo, ma non di molto considerate le enormi difficoltà a cui il mercato è andato incontro in questi mesi di lockdown. Approvato dal cda, il bilancio del Gruppo Piaggio per il primo semestre dell’anno evidenzia la capacità dell’azienda di reggere alla crisi