NOVITA' MOTOCICLISMO

Casa Marco Simoncelli è pronta ad aprire le porte ai bambini

La struttura di Coriano accoglierà minori disabili per cure riabilitative e fornirà assitenza alle famiglie: "Tra un mese saremo operativi" conferma papà Paolo. Dopo la vittoria a Misano con Suzuki e l'infortunio ad Antonelli, il Sic58 sostiutisce temporaneamente il cattolichino con Davide Pizzoli

Casa Marco Simoncelli è pronta ad aprire le porte ai bambini
Casa Marco Simoncelli era stata inaugurata lo scorso 20 gennaio, in occasione del compleanno del Sic, ma ora finalmente il centro socio-assistenziale destinato ai disabili è pronto ad aprire i battenti.  La struttura, che si trova a Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano, è stata realizzata grazie alle tante donazioni spontanee e ai ricavati degli eventi in ricordo di Simoncelli. A distanza ormai di quasi 8 anni dalla scomparsa di Marco, l'affetto che tante persone continuano a provare per il campione romagnolo e la sua famiglia non è certo diminuito e ha contribuito a creare qualcosa di importante.

Tutto è pronto
L'annuncio è stato dato dallo stesso Paolo Simoncelli, che insieme alla moglie Rossella e a Kate Fretti, l’ex fidanzata del Sic, ha fondato e porta avanti la fondazione che porta il nome del pilota scomparso il 23 ottobre 2011 a Sepang. A gestire il centro sarà la comunità di Montetauro, una cooperativa di Coriano cui Marco era particolarmente legato. “Tra circa un mese la casa inizierà a ospitare i primi ragazzi – ha confermato il papà del Sic alla vigilia del GP di San Marino e della Riviera di Rimini-. Proprio in questi giorni stiamo ultimando i contratti per l’arredamento e le rifiniture e nelle prossime settimane arriveranno i mobili”.
Il centro di riabilitazione accoglierà 30 bambini disabili seguiti da 12 assistenti; funzionerà come day hospital per offrire gratuitamente ogni anno fisioterapia, cure, attività educative e scolastiche. È però anche un centro attrezzato per garantire un pasto caldo, sostegno alle famiglie e a tanti altri bambini per i quali l’accesso ai servizi di assistenza nel paese è estremamente costoso e limitato.

La prima vittoria in casa e le novità
Il fine settimana scorso è stato ricco di soddisfazioni anche professionali per Paolo Simoncelli, che ha vinto con il suo team la prima gara del motomondiale sul circuito intitolato al figlio: Tatsu Suzuki ha prima conquistato la pole position nel giorno di sabato e poi ha trionfato con i colori del Sic58 il giorno successivo. La vittoria ha contribuito anche a rendere meno pesante il dispiacere per l'infortunio occorso a Niccolò Antonelli, che si è fratturato il polso in una caduta a inizio gara. Antonelli spera di rientrare già in Thailandia, ad Aragon sarà sostituito da Davide Pizzoli.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    08 Maggio 2022
    Suzuki ha in queste ore annunciato il via alle iscrizioni per la seconda edizione del suo V-Strom Day, raduno dedicato ai modelli della gamma Sport Enduro Tourer quest’anno in scena il 3 luglio lungo le bellissime strade tra le colline del piacentino. Ecco il programma, le modalità di partecipazione e i prezzi
  • News
    03 Maggio 2022
    MotoGP news – Le indiscrezioni sull’imminente addio di Suzuki a fine stagione dalla MotoGP sono ormai molto insistenti, ma la società che organizza il Mondiale ha inviato un comunicato in cui racconta come stanno le cose 
  • News
    03 Maggio 2022
    Il marchio giapponese ha vissuto diversi cicli nel motomondiale: l'era dei team privati, quella di Kevin Schwantz, un progetto MotoGP infelice e completamente rivisto. Dall'ultimo rientro però i risultati sono arrivati, e anzi non si sarebbe potuto ottenere di più di quel che si è raggiunto. In attesa di leggere il comunicato ufficiale ripercorriamo quali sono stati i momenti salienti della storia di Suzuki nel Motomondiale
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Fresche di lancio già guidate
Green Planet