NOVITA' MOTOCICLISMO

Borile torna con nuove moto: café racer, stradali ed enduro da rally

La factory veneta Borile ritorna in grande stile grazie all'accordo con la società Administra che porterà interessanti novità per il triennio 2018-2021. La Multiuso sarà affiancata dalla nuova MdV 300 e dalla B500 Ricki, poi arriveranno una 250 stradale, una café racer 450 e una 550 per rally raid

Borile torna con nuove moto: café racer, stradali ed enduro da rally
Novità Borile
Con una conferenza stampa tenutasi oggi presso il Caffè Letterario da Giacomo di Piazza Duomo a Milano, Borile ha annunciato un ritorno in grande stile, dopo un periodo di incertezze, svelando il programma per il triennio 2018-2021. Confermata la produzione della Multiuso, che verrà affiancata da un'altra on/off leggera, la nuova MdV 300 vista a EICMA dello scorso anno e dalla splendida B500 Ricki. Verrà realizzato un modello 250 pensato per le gite stradali e accessibile a tutti per altezza sella e peso, una café racer 450 stradale ispirata alle classiche Bsa Gold Star e, infine, una 550 da fuoristrada per le gare rally raid. In programma anche un nuovo motore, ideato da Umberto Borile e dotato di un rivoluzionario sistema di distribuzione. 
Tutto questo è stato possibile grazie all'accordo con la società veronese operante nell’automotive Administra. “Collaborare direttamente con Umberto Borile - ha commentato l’AD Filippo Manara - è un privilegio che molti m’invidieranno, ma allo stesso tempo una sfida ricca di opportunità e non priva d’insidie. Ci sono molte novità che presenteremo nel triennio 2018-2021: dalla messa in produzione di una versione stradale 450 cc e della B500 Ricki, alla realizzazione di un motore completamente ideato da Umberto, fino alla presentazione ad EICMA 2018 di una moto pensata per un pubblico femminile, che sceglierà le Borile per gusto estetico, esclusività e facilità d’uso”.
La voglia di continuare a creare cose belle – ha spiegato invece Umberto Borile, – mi ha fatto scegliere Filippo Manara – e la sua società Administra – perché fin da subito mi ha dimostrato entusiasmo e concretezza nello sviluppare tutta una serie di attività tanto importanti oggi, necessarie e indispensabili per accrescere ed espandere l’attività del marchio stesso”.
La struttura manageriale sarà completata dal milanese DOC Maurizio Zucchi, responsabile commerciale, al quale è affidato il compito di realizzare la nuova rete distributiva italiana ed estera: “Il nuovo rapporto che vogliamo costruire con i concessionari permetterà finalmente di dare al marchio BORILE il giusto riscontro su strada che merita”.
La conferenza stampa è stata infine l'occasione per ricordare il trentesimo anniversario della Piuma, la moto da cross con motore 500 cmpresentata nel 1988 e caratterizzata da materiali e soluzioni tecniche che la rendevano molto più leggera di qualsiasi cross dell'epoca, ideata proprio da Umberto Borile che ha ricordato: “Mi arrivò anche un fax da Honda per un incontro. L’incontro ci fu, ma non ebbe seguito, perché non accettai di andare in Giappone a lavorare per loro. Sbagliato o giusto … chi può dirlo?”


 
loading.......
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    09 Ottobre 2017
    Dopo il video di presentazione di qualche giorno fa, molto parco di dettagli, ora arrivano le foto della novità del costruttore padovano Umberto Borile, che sarà presentata al prossimo Salone di Milano, come testimonia il conto alla rovescia pubblicato sul sito ufficiale 
  • Moto
    27 Settembre 2017
    In tempo per la rassegna milanese, il costruttore padovano Umberto Borile ritorna con una piccola enduro, dal sapore molto vintage, pienamente in linea con il suo stile. Leggerissima, facile da condurre, anche su strade non asfaltate, monta un motore 300 raffreddato ad aria
  • News
    06 Ottobre 2015
    S’intitola “Borile, l'Ingegneria in moto. La storia della B300CR raccontata da Umberto Borile” l’evento in programma a Modena, giovedì 8 ottobre alle ore 17, al Dipartimento d'Ingegneria "Enzo Ferrari". Il costruttore veneto racconterà la storia della sua moto, dall’idea fino all’arrivo in concessionaria